menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto da sx: Emanuela Leonardi e Silvio Tosatto

In foto da sx: Emanuela Leonardi e Silvio Tosatto

Nuovi studi sui geni, dal Ministero 700mila euro ricercatori padovani

Tecniche di sequenziamento del Dna per la diagnosi molecolare di malattie con componente genetica. Premiati i progetti, di tre anni, degli studiosi dell'ateneo patavino Emanuela Leonardi e Silvio Tosatto

Arriva a Padova un finanziamento di 700mila euro dal ministero della Salute per la categoria “Giovani ricercatori” under 40.

I PROGETTI FINANZIATI. La valutazione dei progetti presentati è stata affidata a revisori dei National Institutes of Health americani, per garantire i massimi livelli di imparzialità e rigore. L’eccellenza della medicina padovana e l’integrazione della ricerca clinica e preclinica vengono ancora una volta premiata con due progetti, della durata triennale, sull’utilizzo delle tecniche di sequenziamento del Dna di nuova generazione per la diagnosi molecolare di malattie con componente genetica.

LA PRIMA RICERCA. Il primo progetto, presentato dal professor Silvio Tosatto del Dipartimento di scienze biomediche dell’Università di Padova diretto dal professor Rosario Rizzuto, in collaborazione con la Clinica medica terza diretta da Roberto Vettor, prevede lo studio dei fattori genetici che predispongono all’aumento del colesterolo nel sangue, con il doppio fine di indagare le radici ereditarie delle dislipidemie e la conseguente risposta ai farmaci.

LA SECONDA RICERCA. Il secondo progetto, presentato da Emanuela Leonardi, del Dipartimento salute della donna e del bambino diretto dal Professor Giorgio Perilongo, in collaborazione con lo staff dello stesso Dipartimento e del Laboratorio di genetica molecolare del neurosviluppo, prevede lo studio delle cause genetiche di malattie del neurosviluppo che spesso associano la disabilità intellettiva a manifestazioni dello spettro autistico ed epilessia. Lo studio prevede uno screening atto a trovare i geni-malattia, ovvero le cause di queste patologie.

"MEDICINA PERSONALIZZATA". "Entrambi i progetti – spiega Tosatto – si possono definire di “medicina personalizzata”, ovvero vanno ad indagare le informazioni genetiche del singolo per poter così meglio definire i fattori che portano all’alterazione che in questo caso determina la familiarità, ovvero la predisposizione ad avere livelli di colesterolo alti".

PLURIPREMIATI. Il professor Tosatto e la dottoressa Leonardi hanno già dimostrato le potenzialità dell’analisi bioinformatica di dati di sequenziamento del Dna di nuova generazione alle competizioni scientifiche Cagi (Critical assessment of genome interpretation). Nella più recente edizione del 2013 erano infatti stati premiati per i risultati ottenuti nell’identificare pazienti malati dalle sole informazioni contenute nelle sequenze di Dna. I progetti finanziati dal ministero della Salute permetteranno a questi studiosi di continuare nella ricerca biomedica d’avanguardia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento