rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Piove di Sacco

Usuraio-pasticcere di Piove di Sacco Beni sequestrati per 350mila euro

Dopo l'arresto lo scorso gennaio, per il 48enne denunciato da un imprenditore del posto è arrivata l'ora di fare i conti con il fisco per investimenti e spese notevolmente superiori ai redditi dichiarati

Due appartamenti, due garage, decine di orologi di marca e oggetti preziosi. Sono i beni, per un valore di 350mila euro, sequestrati dalla Guardia di Finanza di Padova a un 48enne pasticcere di Piove di Sacco, Augusto Cesare D., arrestato lo scorso gennaio dai carabinieri con l'accusa di estorsione e usura nei confronti di un imprenditore della zona titolare di una società di distribuzione di slot machine che, a fronte di un prestito di 50mila euro in un momento di difficoltà, si era visto chiedere indietro 400mila euro.

POSSEDIMENTI "SPROPORZIONATI" AL REDDITO. In seguito dell’arresto, i militari delle fiamme gialle della tenenza di Piove di Sacco hanno ricostruito l’intero patrimonio mobiliare ed immobiliare del pasticcere, portando alla luce una serie di investimenti e spese risultate notevolmente superiori rispetto ai redditi dichiarati. Gli accertamenti hanno consentito di individuare e determinare il valore dei beni accumulati illecitamente attraverso l'attività di usuraio, per i quali il Tribunale di Padova ha disposto il sequestro finalizzato alla confisca “per sproporzione” rispetto appunto ai redditi dichiarati.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usuraio-pasticcere di Piove di Sacco Beni sequestrati per 350mila euro

PadovaOggi è in caricamento