Vaccini influenza ritirati dal ministero, Coletto: “In Veneto nessun problema"

L'assessore regionale alla Sanità sull'Inflexal V tolto dal mercato: "Solo 2300 dosi, di cui nessuna erogata, ampiamente rimpiazzabili”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Il ritiro da parte del Ministero della salute di una parte dei vaccini antinfluenzali, l’Inflexal V, non avrà ripercussioni sulla campagna vaccinale in Veneto. Ne dà notizia l’assessore alla sanità Luca Coletto.

“Nella nostra regione – riferisce Coletto – il fabbisogno di questo vaccino richiesto dalle Ullss è molto basso, pari a sole 2.300 dosi. I tecnici della prevenzione regionale – aggiunge – hanno già contattato i responsabili del nostro centro acquisti e alle Ullss stiamo comunicando la possibilità di sostituire l’Inflexal con altri vaccini già aggiudicati in gara. Nessuna dose del vaccino in questione è stata ancora distribuita e di conseguenza erogata, anche perchè la campagna non è ancora partita. La campagna antinfluenzale 2012-2013 – conclude Coletto – non avrà quindi nessun problema, né di tempi, né di disponibilità del vaccino”.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento