menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Matrimonio all'estero per gay e lesbiche: istruzioni per l'uso

È il tema della serata proposta per oggi, alle 21, dal circolo Arcigay Tralatro di Padova in occasione di San Valentino. L'avvocato Antonio Rotelli farà il punto sulle possibilità concrete che una coppia "non convenzionale" ha di potersi sposare in un altro paese

Un San Valentino “alternativo”. È quanto propone per stasera il circolo Arcigay Tralatro di Padova con una serata informativa dedicata al tema "Sposarsi all'estero: come, dove e perché". Una sorta di vademecum per le coppie dello stesso sesso alle quali l'Italia nega il diritto di unirsi giuridicamente.

LA SITUAZIONE IN ITALIA. In quasi tutta Europa, il «Sì lo voglio» è un'espressione che, seppure declinata in forme diverse, le persone dello stesso sesso possono ormai dirsi, a differenza del Bel paese. Neppure nella declinazione più "soft" delle unioni civili, Pacs, Dico, Didore.


TUTTE LE POSSIBILITÀ ALL'ESTERO. L'incontro di stasera, a ingresso libero, è fissato alle 21 nella sede del circolo in corso Garibaldi 41. A illustrare le possibilità concrete che una coppia gay o lesbica ha di potersi sposare in un altro paese sarà l'avvocato Antonio Rotelli, presidente di Avvocatura per i Diritti Lgbti - Rete Lenford.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento