Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

"Se urli ti uccido", ex consigliera comunale minacciata e rapinata in centro della borsa

L'episodio lunedì sera in via Euganea a Padova. Vittima Vanda Pellizzari, 75enne della lista Bitonci sindaco, un tempo commerciante, trovatasi a tu per tu con il malvivente

L'ha avvicinata da dietro, attirando la sua attenzione chiamandola "signora" e lei, Vanda Pellizzari, 75enne ex consigliera comunale della lista Bitonci sindaco e in passato commerciante, ancora ignara vittima per qualche istante, si è voltata per vedere di chi si trattasse, magari di un conoscente. Invece no. Sono le 19.30 di lunedì sera e quella voce udita in via Euganea, in centro a Padova, la signora Pellizzari purtroppo faticherà a dimenticarla.

"SE URLI TI UCCIDO". Stava recuperando l'auto dal garage quando quello sconosciuto, forse dell'Est Europa, ha manifestato tutto il suo intento criminale, rapinandola della borsa che aveva con sé. "Se urli ti uccido", le avrebbe quindi detto, strattonandola, facendola cadere a terra e impossessandosi così della borsa per poi far perdere le proprie tracce. Sul posto sono intervenuti gli uomini delle Volanti della polizia e un'ambulanza del Suem 118, visto il forte stato di agitazione della donna, portata in pronto soccorso per gli accertamenti del caso e dove le sono state riscontrate delle escoriazioni al dito, risalenti alla caduta subita poco prima. Indagini sono in corso per cercare di identificare l'autore dell'agguato.

IL RACCONTO DELLA VITTIMA. In una conferenza stampa convocata alle 12 di martedì, alla presenza del candidato sindaco Massimo Bitonci, Vanda Pellizzari ha raccontato la disavvenura vissuta poche ore prima: "Non urlare altrimenti ti uccido, mi ha detto, ma io ho continuato a farlo e ho cercato di non farmi portare via la borsa - racconta la vittima - a quel punto lui mi ha strattonata, facendomi cadere a terra sbattendo la testa, e se n'è andato via portando con sé la mia borsetta. Allora io mi sono attaccata al clacson, sperando che qualcuno venisse in mio aiuto, ma non è uscito nessuno". Quell'uomo, Vanda Pellizzari lo ha visto bene in faccia: "Era sui 35 anni, un bell'uomo, probabilmente dell'Est Europa. Vorrei che mi restituisse non i soldi, ma alcune cose di famiglia che custodivo nella mia borsetta e che erano un ricordo a me molto caro. La paura? L'ho avuta dopo. Io non sono una che ha paura, ma la percezione di insicurezza in città sento che sta aumentando". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Se urli ti uccido", ex consigliera comunale minacciata e rapinata in centro della borsa

PadovaOggi è in caricamento