menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Istituto tecnico Foscari di via Pertini, a Mestre

Istituto tecnico Foscari di via Pertini, a Mestre

Baby vandali mettono a soqquadro una scuola, tra di loro una 15enne padovana

È successo nella notte tra sabato e domenica all'istituto tecnico Foscari di Mestre. Sorpresi da una pattuglia della polizia mentre si stavano allontanando dall'edificio dopo averlo danneggiato

Entrano nella scuola spaccando il vetro di una finestra e poi, per spregio, svuotano il contenuto di un estintore negli spazi dell'istituto. Aule e corridoi. Causando danni che hanno costretto la dirigenza alla chiusura del plesso scolastico. È accaduto verso le 2 della notte tra sabato e domenica all'istituto tecnico Foscari di via Pertini, a Mestre.

BABY VANDALI. Gli artefici sono tre giovanissimi, due 17enni (che raggiungeranno la maggiore età nel corso del 2016) ed una 15enne residente in provincia di Padova, "beccati" mentre si stavano allontanando dall'edificio da una volante della polizia intervenuta sul posto a seguito dell'attivazione del sistema d'allarme. Merito anche della segnalazione di un residente, Giovanni: "Ho sentito dei rumori provenire dalla scuola - racconta - ho aperto la finestra e ho capito che qualcuno aveva mandato in frantumi un vetro. Così ho chiamato il 113. Ho visto due ragazzi scavalcare il cancello della scuola, così ho richiamato descrivendoli. Erano vestiti di nero con il cappuccio tirato su e uno di loro aveva uno zainetto bianco. Entrambi correvano in direzione del Famila. Dopo pochi minuti è arrivata la  polizia, che ha controllato anche l'interno della scuola".

DENUNCIATI. Uno della coppia era stato implicato per esempio in una rissa nelle settimane scorse in zona piazzale Favretti, vicino alla stazione ferroviaria. Difficile capire quale sia stata la motivazione del raid: tutti e tre i vandali, infatti, non frequentano quella scuola e non sarebbero legati in maniera diretta a quell'istituto. In ogni caso i poliziotti hanno riaffidato il trio ai rispettivi genitori, per loro inevitabile una denuncia per danneggiamento. I danni sarebbero ingenti, specie per il fatto che la polvere contenuta negli estintori per essere smaltita necessita di procedure particolari. Per questo lunedì l'istituto rimarrà chiuso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento