menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

200mila euro "cash" per una Ferrari Testarossa che non c'è: imprenditore truffato

La vittima un cittadino tedesco che era in trattative da agosto con il truffatore. L'incontro martedì in un hotel di Padova: il malfattore aveva un complice che lo ha aiutato a scappare

Pensava di aver fatto un affare, ma si è ritrovato truffato e senza nulla in mano. E’ successo ad un imprenditore tedesco, che ha sborsato 200mila euro in contanti per una Ferrari che molto probabilmente non è mai esistita. 

LA TRATTATIVA. I primi contatti tra il cittadino tedesco di 58 anni e il truffatore risalgono ad agosto: è allora che i due avevano cominciato le trattative per la vendita di una serie di macchinari industriali prodotti dall’imprenditore, che a sua volta avrebbe dovuto acquistare una Ferrari “Testarossa” al prezzo di 200mila euro. 

LA TRUFFA. Al momento dell’incontro tra i due, avvenuto mercoledì nella hall di un noto hotel di Padova, l’imprenditore ha consegnato la somma pattuita in banconote da 100 euro, ma della Ferrari nessuna traccia: il truffatore, incassati i contanti, si è dato alla fuga con l’aiuto di un complice che lo attendeva in auto fuori dall’hotel. Sono in corso le indagini per identificare l’uomo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento