menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verde pubblico, il Comune accende i tosaerba: al via il 1° sfalcio

Gli operai sono già al lavoro. L'amministrazione ha investito 300mila euro: i primi soldi che serviranno a tagliare l'erba di 4.500.000 metri quadri di parchi, aiuole, giardini, rotonde, cigli stradali

Contestualmente alla manutenzione delle strade, malridotte dopo la lunga invernata all'insegna di neve, ghiaccio e pioggia, è cominciata a Padova, in vista della primavera - che meteorologicamente stenta a decollare - anche la "manutenzione" del verde, intesa come lo sfalcio di 4.500.000 metri quadri di parchi, aiuole, giardini, rotonde, cigli stradali.

IL PRIMO SFALCIO. Tosaerba accesi a tutto spiano ai quattro angoli della città, dunque, per garantire ai padovani la fruizione del verde pubblico. Per questo primo "taglio", l'amministrazione ha investito 300mila euro. "Le aree verdi sono dei riferimenti importanti per i padovani, dai più piccoli ai meno giovani: vogliamo che siano in ordine - commenta l'assessore al Verde Andrea Micalizzi - La bella stagione tarda ad arrivare ma i nostri giardinieri sono già a lavoro in tutta la città per preparare i nostri parchi ad ospitare i tanti padovani che li frequenteranno".

LA CLASSIFICA: PADOVA 3° PER VERDE URBANO

OTTIMIZZAZIONE DELLE RISORSE. L'assessore precisa poi che, all'insegna dell'ottimizzazione delle scarse risorse economiche a disposizione, nelle 85 aree verdi attrezzate con panchine e giochi saranno previsti i 12 centimetri massimi di altezza dell'erba, mentre nelle aree di verde estensivo "curiamo con una manutenzione meno intensa, ma efficace. Dobbiamo, usando concretezza - spiega Micalizzi - cercare il risultato e la qualità anzitutto dove serve".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento