Cronaca Piazze / Piazza Duomo

Via Crucis dal Duomo alla basilica del Santo lungo le vie di Padova

Mercoledì, la processione, con inizio alle ore 18.30 in cattedrale e conclusione alle 20 in basilica. Ogni stazione è stata accompagnata da riflessioni e testimonianze, proposte dalle comunità religiose cittadine

La via Crucis (fonte Facebook)

Per il sesto anno consecutivo, la pastorale cittadina, in collaborazione con i frati del Santo, propone la Via Crucis per le vie del centro di Padova, guidata dal vescovo Antonio Mattiazzo, in un percorso che si snoda dal Duomo alla basilica del Santo, in sette stazioni. L’appuntamento, quest'anno, mercoledì 11 marzo, con inizio alle ore 18.30 in cattedrale e conclusione intorno alle 20 in basilica del Santo. Ogni stazione è stata accompagnata da alcune riflessioni e testimonianze.

IL PERCORSO. Sette le stazioni previste. La processione è iniziata in duomo, con la prima stazione dal titolo "Il cenacolo", che ha visto la testimonianza di un libanese abbandonato da bambino e accolto dall'associazione Murialdo. Quindi la processione dietro alla croce è proseguita fino in piazza dei Signori, per la seconda sosta "Gesù è condannato a morte": qui la meditazione, proposta dalle religiose di San Francesco di Sales, ha trattato l'opera missionaria di evangelizzazione tra le vittime di violenza e persecuzioni. Quindi il corteo guidato dal vescovo si è diretto verso palazzo Moroni – terza stazione "Gesù è caricato dalla croce" – dove i Camilliani hanno testimoniato il loro impegno tra le persone che soffrono, negli ospedali e nelle case di cura. Si giunge quindi alla quarta stazione, alla chiesa dei Servi: "Gesù incontra le donne e sua madre". Qui sono state le religiose Figlie di Maria Immacolata, le Dimesse, a raccontare la loro esperienza "materna" ed "educativa" con i bambini e i ragazzi dei loro istituti.

IL PERCORSO/1. Quinta tappa, alla chiesa di San Daniele: "Gesù viene aiutato dal Cireneo". Qui le religiose Terziarie Francescane Elisabettine hanno riportato una testimonianza fatta da un ospite dell’Opsa a delle persone in visita alla struttura. Sesta stazione, in Prato della Valle, dal titolo "Gesù è spogliato delle vesti e viene inchiodato sulla Croce". Qui, ha preso voce l'ordine Francescano Secolare, per parlare delle persone oggi gettate nella povertà e nell'abbandono del corpo e dell'anima. La processione si è conclusa alla basilica di Sant'Antonio, con la settima stazione, dal titolo "Gesù muore in croce", e con la meditazione del vescovo Mattiazzo sul mistero della Croce.
   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Crucis dal Duomo alla basilica del Santo lungo le vie di Padova

PadovaOggi è in caricamento