menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uccelli morti contro le case dei vicini: divieto dimora per stalking

Un 61enne di Albignasego è stato allontanato dal Comune dopo che 9 dirimpettai hanno denunciato le moleste provocazioni di cui erano stati vittime, come latrati registrati e diffusi in vivavoce e lanci di sassi

I dissapori tra vicini sono un luogo comune, ma i "dispetti" di un dirimpettaio ad Albignasego hanno passato il limite, sfiorando l'"inquietante".

I "DISPETTI" AI VICINI. Lanci di uccelli morti contro le case, latrati di cani registrati e poi mandati in vivavoce con un altoparlante. Un 61enne del posto, lo scorso marzo, avrebbe persino lanciato un sasso colpendo alla testa una vicina, facendola finire dritta in pronto soccorso. Quest'ultimo sconcertante episodio, come riportano i quotidiani locali, avrebbe convinto le vittime (nove) delle sgradevoli provocazioni a denunciare il molesto personaggio.

STALKING. Il gip ha così accolto la richiesta del sostituto procuratore Roberto Piccione, disponendo il divieto di dimora nel Comune per il 61enne, accusato di stalking.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento