rotate-mobile
Cronaca Mortise

Videopoker al bocciodromo di Mortise, 5 stelle: “Vergogna”

La denuncia di un gruppo di esponenti del movimento è stata presentata direttamente anche al vicesindaco Ivo Rossi ed evidenzia come il gioco d'azzardo stia rovinando anziani e famiglie della zona: "Bisogna rimuoverle"

Più che una denuncia, un appello accorato a eliminare la piaga del gioco d’azzardo almeno là dove non dovrebbe esserci.

UNA PIAGA. La lettera aperta del Movimento 5 stelle inviata al vicesindaco Ivo Rossi, all’assessore comunale al sociale Verlato e ai capigruppo del Comune ha come oggetto le macchinette videopoker piazzate direttamente dentro il bocciodromo comunale di Mortise che stanno attirando sempre di più gli anziani della zona, ma anche padri di famiglia, giovani studenti, donne sole che delapidano i risparmi nella speranza di vincere bei soldi.

MALATI DEL GIOCO D'AZZARDO: L'APPELLO DEL SINDACO DI LOREGGIA

NIENTE BOCCE, MEGLIO LE SLOT. Secondo l’appello della lettera sono le mogli e le madri dei diretti interessanti a sporgere denuncia e i vari esponenti del movimento hanno confermato come le piste da bocce siano davvero prive di giocatori, tutti trasferitisi alle macchinette mangia-soldi.


"BISOGNA RIMUOVERLE". La missiva termina con un chiaro invito alle istituzioni: “Illustre Assessore la sola presenza delle macchine mangiasoldi in una struttura comunale (che di norma non prevede la loro presenza) è semplicemente vergognosa, e pertanto ne chiediamo l'immediata rimozione con le sue personali scuse al quartiere. Fino a quando ciò non avverrà le consigliamo - per rispetto della verità - di inserire tra le iniziative del suo assessorato in Padovanet (Attività fisica- laboratori creativi- iniziative socio culturali - soggiorni climatici) anche la dicitura servizio di macchinette mangiasoldi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Videopoker al bocciodromo di Mortise, 5 stelle: “Vergogna”

PadovaOggi è in caricamento