rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca Galzignano Terme

Verdure, formaggi e barbiere gratis Vigile a processo per concussione

L'agente di polizia locale, un 62enne di Galzignano, è stato rinviato a giudizio. È accusato di aver indotto gli esercenti, in particolare di Baone, a offrirgli prodotti e servizi gratis, promettendo non meglio precisati "aiuti"

Dovrà presentarsi in tribunale l'11 marzo 2015. È la data della prima udienza fissata nell'ambito del processo che vede imputato Annibale S., 62enne residente a Galzignano, vigile urbano dell'area dei colli euganei, in servizio dapprima a Vo’, all’Unione dei Colli Euganei, e infine al distaccamento di Este. L'uomo, come riportano i quotidiani locali, è accusato di "concussione per induzione indebita, finalizzata a dare o promettere utilità".

FRUTTA, VERDURA E BARBIERE GRATIS. Il giudice Cristina Cavaggion ha infatti accolto la richiesta di rinvio a giudizio del pm Roberto D’Angelo. L’agente, secondo l'accusa, prometteva favori in cambio di prodotti e servizi. "Tutto a posto qua vero?", "Per qualsiasi cosa che avete bisogno...se ghemo capii, no?". Con frasi di questo tenore, il vigile si sarebbe rivolto agli esercenti dei paesi padovani nei quali prestava servizio per far capire l'antifona. Secondo la procura, queste frasi sibilline servivano per farsi regalare frutta, verdura (tra cui piselli alla fiera di Baone), formaggi e prodotti di ogni genere - perfino taglio di capelli a gratis - in cambio di non meglio precisati "aiuti" agli esercenti che, per evitare problemi, si sarebbero prodigati in regali di ogni sorta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verdure, formaggi e barbiere gratis Vigile a processo per concussione

PadovaOggi è in caricamento