menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le foto scattate dal cittadino al furgone dei vigili

Le foto scattate dal cittadino al furgone dei vigili

Vigili in divieto di sosta davanti bar Leggono giornale: cittadino li filma

Un padovano ha documentato il parcheggio della polizia locale e ha chiesto spiegazioni sulla presunta infrazione. Gli agenti hanno detto di essere stati chiamati per un intervento e gli hanno chiesto i documenti

Vede il furgone in divieto di sosta dei vigili davanti al bar, lo fotografa con il cellulare e posta su Facebook anche un video in cui riprende i due agenti intenti a leggere il giornale dentro al locale e chiede loro spiegazioni sulla presunta infrazione. Protagonista un padovano, a cui i vigili hanno riferito di essere stati chiamati per un intervento in zona e che, in risposta alle sue obiezioni legate al fatto che un cittadino qualunque al loro posto sarebbe stato multato, gli hanno chiesto i documenti per identificarlo. Un "reportage" che non ha mancato di suscitare una valanga di commenti e discussioni in rete.

IL VIDEO: Cittadino filma la reazione dei vigili alla sua richiesta di spiegazioni

ASSESSORE SAIA. Sull'episodio è intervenuto, in difesa dei due agenti, l'assessore Maurizio Saia: "Un'auto delle forze dell'ordine è come un'auto di portatore di handicap e quando è in servizio può parcheggiare ovunque. Gli agenti erano lì per una chiamata di un cittadino registrata. E son stati in zona circa mezz'ora di cui 5 minuti in bar dove, come da contratto, possono recarsi per bere o andare in bagno". Saia ha poi chiamato in causa l'autore del filmato, affermando che "ci sono tutti gli estremi per una denuncia", e aggiungendo "il prode regista del filmato infatti non sa che ogni agente ha il gps e sarà il giudice a verificare con le nostre registrazioni se son stati lì mezz'ora come fa capire su Facebook oppure 5 minuti. Altro che chiedere scusa alla città - ha concluso - Stop agli insulti alla polizia locale. Li difenderò fino all'ultimo come sempre con tutte le forze dell'ordine. E se capita che facciano una cazzata come tutti, io per primo, possiamo fare, un cittadino per bene fa meno il bulletto e avvisa l'assessore o il comandante come è sempre stato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento