Vigodarzere, già consegnati 1700 bidoni a microchip

Servono per la raccolta del secco, del non riciclabile e del vetro. Sabato 19 maggio l'Etra point sarà a Saletto al piano terra della sala Fellini, per tutto il giorno

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Prosegue con molta affluenza la consegna del bidone a microchip per la raccolta del secco e del non riciclabile e del vetro attraverso gli Etra point in tutte le frazioni di Vigodarzere. Nei primi 3 giorni sono andati a ritirarlo 1669 utenti: 556 e 599 a Vigodarzere rispettivamente il 10 e il 14 maggio e 514 a Tavo il 16 maggio.

«La maggior parte dei cittadini ha ritirato 2 bidoni (per secco non riciclabile con microchip e per vetro, entrambi carrellati); pochi non hanno ritirato quello del vetro perché hanno quello condominiale – dice l’assessore all’Ambiente Moreno Boschello –. Chiediamo scusa dei disagi del primo giorno in villa Zusto dovuti al fatto che abbiamo organizzato scarico, preparazione e montaggio ruote, microchip e consegna, dovendo far fronte anche alla viabilità, con i problemi legati alla concomitanza all'uscita dei ragazzi delle medie. Ma ora si procede in maniera spedita e fluida. Ci aspettavamo intorno ai 400 utenti al giorno; siamo riusciti a gestirne 599, grazie per la pazienza di tutti, con questi numeri un po' di coda è inevitabile».

Sabato 19 maggio l'Etra point sarà a Saletto al piano terra della sala Fellini, per tutto il giorno. «Poiché ci sono pochi parcheggi a disposizione – aggiunge Boschello – chiediamo un po’ di attenzione e di pazienza. Abbiamo scelto il sabato per limitare i disagi, visto che scuola materna ed elementare sono chiuse». Chi avesse problemi di mobilità o fosse impossibilitato a recarsi agli Etra point può segnalarlo ai volontari della Protezione civile (cell. 3804188600), che prenderanno accordi per la consegna a domicilio. Si raccomanda di far entrare in casa solo i volontari provvisti di divisa e tesserino di riconoscimento ben visibile, e soprattutto nel giorno e nell’orario concordato.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento