Alla casa di cura Villa Maria riprendono gli interventi di ortopedia dopo la ristrutturazione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

La casa di cura convenzionata Villa Maria di Padova riprende l'attività chirurgica ortopedica.

LE NOVITÀ DOPO IL RINNOVO. Per anni punto di riferimento cittadino per la chirurgia, la struttura è stata oggetto di un importante intervento di riqualificazione e ammodernamento. Oggi, dopo l'autorizzazione, vede al suo interno un blocco operatorio con due sale, l'ambulatorio chirurgico, la sala sterilizzazione, le sale pre e post intervento.

LA PRIMA OPERAZIONE. Giovedì 6 aprile il primo intervento effettuato dal dott. Christos Frangos, specialista in ortopedia, responsabile del gruppo operatorio della casa di cura di via delle Melette, che segna l'inizio di una nuova era. "Questo è il primo intervento di protesi al ginocchio dopo un lungo periodo di silenzio dovuto alla ristrutturazione e all'ottenimento dell'autorizzazione delle sale operatorie" spiega lo specialista.

PRESTO LE PRESTAZIONI CONVENZIONATE. "La buona notizia è che finalmente i padovani possono tornare ad operarsi nella casa di cura Villa Maria, - prosegue Frangos - per il momento questo può avvenire ancora solo privatamente, ma l'auspicio è che nel prossimo futuro questo possa avvenire anche in modalità convenzionata, senza ricorrere a cliniche fuori provincia ma soprattutto fuori regione con inevitabili disagi logistici per le famiglie".

I SERVIZI OFFERTI. Nel reparto Chirurgia della casa di cura si possono effettuare interventi in artroscopia, ricostruzioni di legamenti crociati ed interventi di traumatologia sportiva in generale. Inoltre, interventi di chirurgia ortopedica, della mano, del piede, del ginocchio e della spalla e protesi d'anca.

LA CONTINUITÀ DI CURA. "Un vantaggio per i pazienti padovani, che qui possono beneficiare della continuità di cura, - spiega l'amministratore delegato, Vincenzo Papes - infatti, grazie ai posti letto riabilitativi in regime di ricovero possono usufruire dopo l'intervento del passaggio nel reparto di riabilitazione ortopedica, sempre rimanendo all'interno della stessa struttura".

RISTRUTTURAZIONE TOTALE. Una ripresa dell'attività chirurgica ortopedica che avviene a poche settimane dalla inaugurazione della "nuova" Villa Maria, prevista entro l'estate, che toglie i veli ad un restyling che ha visto impegnati oltre 8,2 milioni di euro di investimenti e che ha cancellato in poco tempo (lavori avviati nel 2014) i segni di oltre sessant'anni di storia.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento