Cronaca Villa del Conte

Altro autovelox segato, questa volta c'è la rivendicazione: "Fleximan sta arrivando"

Nella notte tra il 22 e il 23 gennaio a Villa del Conte lungo la strada del Piovego ignoti con un flessibile hanno abbattuto il dispositivo per la misurazione della velocità

Questa volta il vandalo seriale degli autovelox si è firmato: "Fleximan sta arrivando" Continua la "guerra" a distanza tra chi ha deciso che gli autovelox non devono più esistere lungo le strade e le forze dell'ordine in prima linea per tentare di incastrare i colpevoli. Nella notte tra il 22 e il 23 gennaio è stato divelto un altro autovelox. Questa volta a Villa del Conte lungo la strada del Piovego. 

I precedenti

Le indagini sono in pieno svolgimento per tentare di rintracciare possibili spunti investigativi riconducibili all'esecutore materiale del danneggiamento. Si tratta dell'ennesimo episodio in provincia di Padova dopo quelli avvenuti ad agosto a Cadoneghe e recentemente a Tribano e Carceri. L'impressione è che il vandalo seriale ci abbia preso gusto e sia in atto una vera e propria guerra di nervi tra lui e le forze dell'ordine. Il tutto condito da migliaia di euro di danni che inevitabilmente andranno a pesare sulle tasche dei contribuenti.

Il commento al "veleno" del sindaco 

Antonella Argenti, sindaco di Villa del Conte: «Ho appreso questa mattina 23 gennaio all'alba la notizia dell'abbattimento di uno dei due autovelox nella statale provinciale di via Piovego. Preciso che gli autovelox in tale sito sono stati installati nel 2021 dal comando di Polizia della Federazione dei comuni del Camposampierese e non sono gestiti dal comune di Villa del Conte. L'unico atto a cui ho partecipato  è stato un indirizzo di giunta di Federazione composta dai dieci sindaci con la quale si iniziava dalla installazione di Villa del Conte un percorso di sicurezza che avrebbe dovuto ricoprire tutto il territorio di federazione.  Ad oggi , a parte la SR 308 , Villa del Conte è l'unico comune di Federazione con autovelox fissi su strada nel territorio comunale e su questo da tempo chiedo una serie riflessione. Dispiace per l'atto di vandalismo e ovviamente non condivido questa "giustizia fai da te" che però ci deve far riflettere seriamente,  sia  come amministratori  che come autorità di pubblica sicurezza».

Le indagini

Nella giornata odierna gli agenti della Polizia locale della Federazione del Camposampierese coordinati dal comandante Antonio Paolocci e dal vice Filippo Colombara presenteranno in Procura un fascicolo su quanto è avvenuto. Sono in corso indagini serrate. Il vandalo, o i vandali che hanno colpito nella notte potrebbero essere rimasti immortalati nelle immagini della videosorveglianza. L'attvità è serrata, ma per ovvi motivi, è sotto stretto riserbo. L'impressione è che gli autori dell'ultimo atto vandalico possano aver commesso qualche errore. 

Parla il presidente della Federazione

Nella notte scorsa un autovelox installato in territorio di Villa del Conte è stato oggetto di atto vandalico. Il dispositivo, collocato in via Piovego, lungo la SP46, è stato divelto e reso, di fatto, inutilizzabile. Sull’accaduto stanno indagando le Forze dell’ordine, ed in particolare la Polizia locale della federazione dei Comuni del Camposampierese. Il dispositivo in questione è infatti tra quelli installati e gestiti dalla Federazione e sulla questione interviene proprio il neo presidente Sarah Gaiani: «La Federazione condanna questi gesti incoscienti e irresponsabili. Parliamo di una strada ad elevata incidentalità, purtroppo testimone anche di numerosi feriti sulla quale è stato perseguito come obiettivo la sicurezza dei nostri concittadini. Prendiamo fermamente le distanze da qualunque affermazione che riguardi un ipotetico “fare cassa” delle sanzioni irrogate. Il codice della strada impone che i proventi vengano utilizzati esclusivamente per sicurezza stradale per favorire le condizioni di 
viabilità del nostro territorio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altro autovelox segato, questa volta c'è la rivendicazione: "Fleximan sta arrivando"
PadovaOggi è in caricamento