Cronaca Villa del Conte

Stazione ferroviaria devastata dai baby vandali. La rabbia del sindaco

I danneggiamenti sono venuti alla luce ieri allo scalo ferroviario di Villa del Conte. Il primo cittadino Antonella Argenti invita le famiglie ad un maggiore controllo

A Villa del Conte è allarme baby gang. A denunciare lo stato di malessere in paese è stato ieri, sabato 3 settembre, il sindaco Antonella Argenti. «Negli ultimi giorni un manipolo di giovanotti si è recato allo scalo ferroviario di Villa del Conte e ha pensato bene di prendere a sassate tutti i vetri della stazione. Non contenti questi ragazzini con delle bombolette spray hanno danneggiato i monitor utilizzati dai viaggiatori per verificare gli orari di partenza e d'arrivo dei convogli». Il quadro preoccupante dei danni non si chiude qui: «I muri di cinta della stazione - ha proseguito - sono stati imbrattati con frasi senza senso e volgarità. Non accetterò più questi comportamenti».

Le prossime mosse

«Nei primi giorni della settimana mi incontrerò con i vertici di Ferrovie dello Stato. Mi hanno anticipato che sono in programma lavori di completa ristrutturazione dello scalo ferroviario. Tra i vari lavori in programma vi è anche il progetto di installare un impianto di videosorveglianza di ultima generazione in grado di tenere l'area completamente sotto controllo»

Caccia ai baby vandali

Dei danni e gli atti vandalici commessi in stazione sono al corrente sia i carabinieri della Compagnia di Cittadella che gli agenti della Polizia locale della Federazione del Camposampierese. Le forze dell'ordine dai social hanno acquisito alcuni video che ritrarrebbero i giovani all'opera durante il raid vandalico. Non è detto che a stretto giro i responsabili vengano identificati. In arrivo a loro carico oltre a maxi sanzioni e l'impegno a pagare i danni, ma anche denunce penali.

L'appello del sindaco

«Chiedo ai nostri giovani di non buttare via la loro vita, ma di sudare per migliorarsi ogni giorno di più. Alle rispettive famiglie chiedo di prestare più attenzione e passione nella difficile opera di educazione dei figli. Siamo in un periodo storico difficile. Ci vuole massima collaborazione tra gli enti, ma l'operato dei genitori deve essere la priorità per riuscire a creare una società migliore».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione ferroviaria devastata dai baby vandali. La rabbia del sindaco
PadovaOggi è in caricamento