Cronaca Villafranca Padovana

Un passato "scomodo" da pusher, ora il conto da pagare

Il 20 giugno a Villafranca Padovana i carabinieri hanno notificato una misura restrittiva ad un tunisino di 31 anni. Deve scontare al Due Palazzi una pena di un anno, 8 mesi e 27 giorni per reati commessi tra il 2016 e il 2021

Un passato da spacciatore. Ora per un cittadino nordafricano è arrivato il momento di pagare il conto con la giustizia. Rintracciato dai militari, non ha opposto alcuna resistenza essendo al corrente della misura in arrivo. I carabinieri della stazione di Limena hanno rintracciato e arrestato un 31enne di origine tunisine, già noto alle forze dell’ordine, in ottemperanza al provvedimento di 
esecuzione di pene concorrenti emesso dall’ufficio di Sorveglianza di Padova. L’uomo che stava scontando una pena per altri fatti in detenzione domiciliare a Villafranca Padovana, il 20 giugno è stato arrestato e tradotto presso la Casa Circondariale di Padova, dove dovrà scontare una pena di un anno, 8 mesi e 27 giorni di reclusione per il reato di detenzione ai fini di spaccio per i fatti commessi a Padova dal 2016 al 2021.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un passato "scomodo" da pusher, ora il conto da pagare
PadovaOggi è in caricamento