rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca

Sguardi inediti sull’Alto Adriatico: tutti i vincitori del concorso fotografico “un mare di energia”

Premiati a Villa Pisani Scalabrin i vincitori che si sono aggiudicati un montepremi complessivo di 3mila euro, oltre 800 gli scatti che hanno partecipato al concorso

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Sono oltre 800 gli scatti inviati al concorso fotografico “Un mare di Energia”, promosso e organizzato da Adriatic LNG in collaborazione con l’Associazione culturale Athesis (Boara Pisani, Padova), La Confraternita del Fotofilò (Stanghella, Padova) e il Circolo Fotografico L’Obiettivo (Dolo, Venezia), con il patrocinio della Federazione Italiana Associazioni Fotografiche (FIAF).

La premiazione

La premiazione dei vincitori si è svolta domenica presso la prestigiosa sede di Villa Pisani Bolognesi Scalabrin, situata a Vescovana (Padova). Alla cerimonia hanno partecipato: Massimo Rainato, presidente dell’Associazione culturale Athesis e responsabile nazionale del Dipartimento web della Federazione Italiana Associazioni fotografiche (FIAF), Manfredo Manfroi, presidente della Confraternita del Fotofilò, Paolo Prando, presidente del Circolo Fotografico L’Obiettivo e Christian Bruscaglini in rappresentanza di Adriatic LNG. Presenti inoltre i delegati FIAF delle province di Padova, Venezia, Verona e Ferrara. “Desidero ringraziare tutti coloro che hanno preso parte a questa importante iniziativa - ha dichiarato Alfredo Balena, Responsabile delle Relazioni Esterne di Adriatic LNG - Da sempre Adriatic LNG partecipa attivamente allo sviluppo economico e sociale del Polesine attraverso la valorizzazione e la promozione di iniziative culturali. Con questo concorso abbiamo voluto rafforzare le nostre sinergie con la comunità locale, dando spazio a racconti fotografici unici e originali, volti a esaltare le bellezze naturalistiche dell’Alto Adriatico, dove ha sede il terminale di rigassificazione”.

Gli scatti

Gli scatti sono stati valutati da tre autonome giurie di esperti, in rappresentanza di ciascuno dei tre circoli organizzatori, ognuna delle quali ha quindi determinato una propria classifica e assegnato i premi. “Un successo strepitoso” - ha commentato Massimo Rainato, presidente dell’Associazione culturale Athesis - “a testimonianza non soltanto della passione e del talento fotografico di chi ha partecipato ma anche del fascino senza tempo dei paesaggi marini e lagunari dell’Alto Adriatico, da Bibione fino al Parco del Delta del Po. Veri e propri sguardi inediti che hanno valorizzato tutte le peculiarità di questo straordinario tratto di mare che si intreccia indissolubilmente all’uomo, alla sua storia e alle sue attività”.

I vincitori

Di seguito l’elenco dei vincitori: Premio Venetus Athesis Internet Digital Photo 2018 – Associazione Culturale Athesis Tema “Alto Adriatico”: si aggiudicano la vittoria Adriano Boscato con la foto “Il pescatore di vongole” per la sezione “L’uomo e il mare” e Gianni Mantovani con il set di scatti “L’estate è finita” per la sezione “Paesaggi marini”. Per il Tema libero: 1° Premio assegnato a Laura Bolognesi per il set di foto “Vortice bianco”; 2° Premio a Enrico Zappitelli per la foto “A gust of wind”; 3° Premio assegnato ad Adriano Favero, per lo scatto intitolato “Pool Side”. Premio Venetus Il Naviglio 2018 – Circolo fotografico L’Obiettivo Tema “Alto Adriatico”: si aggiudicano la vittoria Daniele Soncin con la foto “Pescatori nella Sacca del Canarin” per la sezione “L’uomo e il mare” e Roberto Cella con la foto “Laguna di Venezia” per la sezione “Paesaggi marini”. Per il Tema libero: 1° Premio assegnato a Giuseppe Caleffi per la foto “Una domenica così”; 2° Premio a Vincenzo Bianco per la foto “Le donne nel pallone”; 3° Premio assegnato a Laura Bolognesi, per lo scatto intitolato “4 vortice bianco”. Premio Venetus Il Fotofilò 2018 – Confraternita del Fotofilò Tema “Alto Adriatico”: si aggiudicano la vittoria Adriano Boscato con la foto “Il pescatore di vongole” per la sezione “L’uomo e il mare” e Giuseppe Tomelleri con la foto “Mazzorbo” per la sezione “Paesaggi marini”. Per il Tema libero: 1° Premio assegnato a Bartolomeo La Gioia per la foto “Fascino in divisa”; 2° Premio a Giuseppe Tomelleri per la foto “Relax”; 3° Premio assegnato a Massimo Nardi per lo scatto intitolato “Salto vincente”. Infine, ad Adriano Boscato è stata assegnata la Medaglia Adriatic LNG – Miglior Autore per il miglior piazzamento nei singoli concorsi e al Circolo “3C-Cinefoto Club Cascina S. Barsotti” (Pisa) la Targa del Circuito per il maggior numero di partecipanti. Adriatic LNG Entrato in esercizio nella seconda metà del 2009, il terminale di rigassificazione Adriatic LNG assicura all’Italia circa il 10% dei consumi nazionali di gas.

Adriatic Lng

Infrastruttura strategica per il Paese per il suo contributo alla diversificazione dell’approvvigionamento energetico, Adriatic LNG ad oggi ha contribuito a soddisfare i consumi nazionali di gas naturale immettendo nella rete nazionale gasdotti oltre 51 miliardi di metri cubi di gas (pari ad oltre la metà del consumo nazionale del 2017) proveniente via nave da 7 Paesi (Qatar, Egitto, Trinidad&Tobago, Guinea Equatoriale, Norvegia, Nigeria e Stati Uniti). Adriatic LNG è co-controllata da EMIGAS (affiliata del gruppo ExxonMobil) e Qatar Terminal Limited (affiliata del gruppo Qatar Petroleum) e partecipata da SNAM. L’organico di Adriatic LNG è composto da 120 persone. I dipendenti che provengono dal Veneto sono 41 mentre sono 60 le imprese venete che dall’inizio del progetto fino ad oggi sono state coinvolte nell’indotto. Le associazioni partner Associazione Culturale Athesis - BFI Costituita nel 1977 a Boara Pisani (Padova), l’associazione fa parte della Federazione Italiana Associazioni Fotografiche (FIAF), che le ha riconosciuto il titolo di BFI (Benemerito della Fotografia Italiana). E’ presente con gallerie permanenti a Boara Pisani, Rovigo, Pontecchio Polesine e Stanghella. Iscritta alla FIAF fin dalla nascita, ha sempre rivolto l’attività sociale alla valorizzazione della cultura veneta e del territorio attraverso l’attività di ricerca e salvaguardia di documenti, soprattutto fotografici, riguardanti il passato, nonché la diffusione dell’uso della lingua veneta. Circolo Fotografico L'Obiettivo - BFI Fondato nel 1969 a Dolo (Venezia) da Paolo Prando, Artista Fotografo AFIAP e BFI, tuttora presidente del circolo e delegato FIAF, negli anni Settanta L'Obiettivo ha contribuito a rinnovare la Federazione e in generale il mondo della fotografia amatoriale italiana, distinguendosi per l'attivazione di relazioni culturali con paesi dell’Est Europa. Dal 2015 il circolo collabora con la Città Metropolitana di Venezia nell’organizzazione del concorso legato alla manifestazione “Riviera Fiorita” e nella costruzione di un archivio fotografico sui beni storico-architettonici a Venezia e in terraferma. Nel 2016 e 2017 è stato inoltre coinvolto in progetti di carattere naturalistico. Confraternita del Fotofilò La Confraternita nasce a Stanghella (Padova) nell’aprile 2016, sotto gli auspici dell’Associazione Culturale Athesis di Boara Pisani e del Circolo Fotografico l’Obiettivo di Dolo, da una visione di Graziano Zanin e supportata da Paolo Prando. All’iniziativa aderiscono, tra gli altri, Manfredo Manfroi già presidente del circolo fotografico La Gondola di Venezia, Gustavo Millozzi presidente onorario del Fotoclub Padova e del Gruppo Fotografico Antenore, il presidente del Fotoclub 3B Bruco Blu Brugine, Pino Ferrati e il presidente del Fotoclub Cavarzere, Duilio Avezzù. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sguardi inediti sull’Alto Adriatico: tutti i vincitori del concorso fotografico “un mare di energia”

PadovaOggi è in caricamento