Il Vino è Donna 2019, raccolti di 7314,15 per la ricerca scientifica contro i tumori cerebrali

L’assegno è stato consegnato proprio nella cantina Vini Loreggian dove, lo scorso 24 marzo, si è svolto l’evento benefico a favore della Fondazione Giovanni Celeghin onlus

Nella foto, da sinistra, Lisa Loreggian, Annalisa Celeghin ed Elisa Meneghini (Agricola Nevio Scala)

Ancora una volta si parla di ricerca, di aiuto e di riuscire a fare qualcosa di concreto. Un altro colpo che va a buon fine per la Fondazione Giovanni Celeghin onlus che, da sempre, sostiene la ricerca sui tumori cerebrali, finanziando progetti di ricerca in collaborazione con diversi Ospedali e Università del Bel Paese.

La ricerca

Come conferma la stessa associazione sulla pagina ufficiale facebook: «Ci è stato consegnato venerdì 5 aprile nella cantina Vini Loreggian l'assegno di 7314,15 euro, frutto del bellissimo evento eno-gastronomico itinerante che si è svolto lo scorso 24 marzo. La somma verrà interamente destinata alla ricerca scientifica contro i tumori cerebrali finanziata dalla nostra Fondazione.

I dettagli 

Nella foto Lisa Loreggian ed Elisa Meneghini (Agricola Nevio Scala), rappresentanti di Un Tocco al Vino - Vignaiole Euganee e Beriche, organizzatore di questo evento benefico giunto alla sua V edizione, consegnano l'assegno alla presidente della Fondazione Annalisa Celeghin. Un grazie particolare a tutti i volontari che hanno contribuito alla buona riuscita della giornata e a chi ci ha sostenuto con materiali e stampe: Tipolito ModernaOVOstudioPunto Feste».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cercasi 700 comparse per la fiction Rai ambientata a Padova: al via i casting per “L’Alligatore”

  • Dramma lungo la ferrovia: trentenne muore sotto il treno vicino alla stazione

  • Vive in casa con il cadavere del fratello, morto da tre mesi: dramma nella Bassa Padovana

  • Violento frontale in curva: due feriti, donna incinta soccorsa con l'elicottero

  • Fuggi fuggi all'Ikea: scatta l'allarme antincendio, negozio evacuato a tempo di record

  • I parenti non riescono a contattarlo, il peggiore dei timori si concretizza: è in casa senza vita

Torna su
PadovaOggi è in caricamento