menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Litiga col padre e minaccia di farsi esplodere col gas: 39enne semina il panico nell'Alta

L'uomo di origini marocchine è andato in escandescenza dopo un diverbio familiare, ha spaccato l'auto del genitore e ha minacciato di far saltare in aria l'intero quartiere

Una lite familiare ha rischiato di trasformarsi in tragedia mercoledì sera a Camposampiero in via Tiepolo dove un marocchino di 39 anni, ubriaco ha prima litigato col padre, poi è sceso in strada distruggendo il lunotto della macchina di famiglia in sosta la fuori. Non contento è tornato nell’abitazione e ha preso una bombola del gas minacciando di farsi saltare in aria, brandendo due coltelli da cucina.

La lite

Secondo quanto raccolto dai carabinieri, la lite col padre, un uomo del 1951, è scaturita per motivi legati a questioni economiche. Il 39enne gli ha spaccato il vetro della macchina, poi sceso in strada con la bombola e i coltelli si è ferito, urlando frasi in arabo e minacciando di far scoppiare tutto. Una volta risalito nell’appartamento dove abita, si è affacciato alla finestra a petto nudo ed alterato dalla rabbia ha urlato nella sua lingua frasi sconnesse e minacciose.

L’intervento

Sul posto si sono portati i militari e la polizia locale che ha isolato la zona: grazie alla mediazione del fratello e all’unità di emergenza, l’uomo è stato fatto ragionare, ha lanciato dalla finestra le due lame, ha levato le barricate che nel frattempo aveva tirato su grazie ai mobili e si è fatto bloccare. Il marocchino è stato accompagnato all’ospedale di Camposampiero dove è piantonato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento