Picchiata dal marito ubriaco, si rifugia dalla vicina: denunciato nepalese 43enne

L'uomo ha percosso la coniuge con delle scarpe, provocando lesioni a fronte, collo, braccia e schiena

Una notizia del genere fa sempre male. Ma oggi, 8 marzo, ancor di più. Pur lasciando un messaggio importante: bisogna avere il coraggio di reagire. E così, in questo caso, è stato: un nepalese è stato denunciato per maltrattamenti ai danni della moglie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I fatti

È successo nella notte tra mercoledì e giovedì in zona Arcella: nei guai un 43enne originario del Nepal, il quale ha picchiato la coniuge, connazionale. Ad allertare la polizia a mezzanotte e mezza circa è stata una vicina di casa, da cui la donna nepalese si era rifugiata. Stando alla ricostruzione dei fatti l'uomo aveva trascorso la serata alla sala bingo di via Tiziano Aspetti giocando alle slot machines e alzando decisamente il gomito. Una volta rientrato a casa ha iniziato ad alterarsi per futili motivi e ha picchiato la moglie con alcune scarpe davanti al figlioletto piccolo di 3 anni. All'arrivo delle forze dell'ordine la donna ha confermato tutto mentre il marito ha minimizzato salvo poi minacciare la coniuge anche quando saliva in ambulanza. La nepalese è stata medicata in ospedale con una prognosi di 15 giorni per lesioni al braccio, alla fronte, al collo e alla schiena. Il marito è stato solo denunciato e non arrestato perché è al primo reato e non ha precedenti penali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in serata lungo la Pelosa: morti due padovani, un ferito grave

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Zaia: «Dal primo giugno via la mascherina. Si indossa solo quando serve»

  • Coronavirus, Zaia: «L'Azienda Ospedaliera di Padova? Nessuno mette in discussione Flor»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento