Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Arcella

"Stuprata da carabiniere", 16enne australiana conferma le accuse

Venerdì la ragazza al tribunale di Padova è stata ascoltata dal giudice Lara Fortuna. Sostiene di aver subito abusi mentre con la madre era ospite del militare all'Arcella per uno scambio culturale organizzato in internet

È stata ascoltata venerdì al tribunale di Padova la 16enne australiana che accusa di violenza sessuale un carabiniere in servizio in un comune dell'area dei Colli Euganei. Come riportano i quotidiani locali, la ragazza, accompagnata dalla madre, ha raccontato la sua versione dei fatti, risalenti alla notte fra il 17 e il 18 marzo 2013, davanti al giudice per le indagini preliminari Lara Fortuna. A puntare il dito contro l'indagato anche un'altra giovane straniera ospite del militare, si tratta di una maggiorenne inglese che ha presentato denuncia a Scotland Yard dopo essere tornata in patria.

AGGANCIATA IN INTERNET. La 16enne all'epoca dell'episodio contestato era ospite del militare a Padova insieme alla mamma in un appartamento dell'Arcella. Le due donne avevano concordato l'alloggio in Italia con il carabiniere 34enne tramite un sito che mette in contatto persone da tutto il mondo per scambi culturali. I tre avrebbero trascorso una giornata a Venezia e dopo aver cenato insieme sarebbero andati a dormire. Il mattino seguente però la madre al risveglio si sarebbe accorta che la figlia non era nel letto accanto a lei come sempre ma nella stanza del carabiniere con il quale avrebbe avuto rapporti sessuali nella notte trascorsa insieme. Al vaglio l'ipotesi che la ragazza abbia abusato di alcol o assunto altre sostanze che l'avrebbero stordita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Stuprata da carabiniere", 16enne australiana conferma le accuse

PadovaOggi è in caricamento