menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A due giorni dal matrimonio violenta la moglie in casa: quindici anni di carcere

L'episodio risale al 2015, un marocchino è stato condannato da un tribunale tedesco alla prigione, l'uomo è fuggito all'estero ed è stato arrestato due giorni fa dalla polizia

L’uomo è stato fermato per un normale controllo mercoledì sera in piazza Garibaldi, poi, dopo una verifica nei database della polizia, è emerso come su di lui pendesse un mandato di cattura internazione. La motivazione? Una condanna del tribunale tedesco a 15 anni di carcere per violenze sessuali nei confronti della moglie.

L’arresto

A quanto si è appreso un 25enne irregolare e senza fissa dimora nel 2015 era stato denunciato dalla consorte, perché dopo la prima notte di matrimonio aveva iniziato ad abusare di lei con richieste sessuali sempre più estreme. L’uomo non è accontentato delle cose tradizionali, ma ha preteso anche di superare i limiti imposti dalla donna che è subito andata alla polizia tedesca per denunciare tutto. Il tribunale di un paese a nord della Germania ha ritenuto fondate le accuse condannandolo a 15 anni di prigione. Il giovane è fuggito in Italia convinto di farla franca, ma è stato sorpreso proprio in centro storico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Come fare una manicure semipermanente in casa senza l’uso della lampada

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento