Cronaca

L'assume come commessa e colf Costretta ad abusi e stupri in casa

Violenza sessuale, maltrattamenti e stalking. Sono le accuse mosse dal pubblico ministero euganeo Giorgio Falcone ad un cinquantenne di Torrerossa di Campodoro, con un supermercato a Camisano Vicentino

Violenza sessuale, maltrattamenti e stalking. Sono le accuse mosse dal pubblico ministero Giorgio Falcone ad un 50enne di Torrerossa di Campodoro, con un supermercato a Camisano Vicentino (Vicenza).

VIOLENZE SESSUALI E MINACCE. L'uomo, come riportano i quotidiani locali, avrebbe assunto una donna dell'Est Europa come commessa, prendendola in casa con mansioni anche di colf. L'avrebbe poi costretta ad ore ed ore di straordinari in negozio e, nel suo appartamento, a subire ripetute violenze sessuali. Stupri continui, anche davanti alle telecamere. Vessazioni cui la donna si sarebbe ad un certo punto ribellata, allontanandosi dall'abitazione dell'uomo, che avrebbe quindi iniziato a perseguitarla e minacciarla, vantando anche conoscenze importanti.

UN'ALTRA VITTIMA. Le indagini sono state affidate ai carabinieri della compagnia di Padova. Il pubblico ministero ha chiuso l'inchiesta e chiederà il processo nei confronti del 50enne, accusato anche di atti sessuali nei confronti di un'altra donna dell'Est, che avrebbe subìto lo stesso trattamento dell'altra vittima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'assume come commessa e colf Costretta ad abusi e stupri in casa

PadovaOggi è in caricamento