menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza sessuale sulle ex dipendenti, l'ex moglie lo difende in tribunale: "È impotente"

Un commerciante 56enne di Campo San Martino è accusato di abusi di natura sessuale da due donne che hanno lavorato nel suo esercizio, ma l'uomo "non può fare sesso"

Non avrebbe potuto commettere quelle violenze sessuali, perché impotente. È la difesa - come riportano i quotidiani locali - di un commerciante 56enne di Campo San Martino, finito a processo a causa delle accuse mosse nei suoi confronti da due ex dipendenti del suo esercizio.

"IL MIO EX MARITO NON PUÒ FARE SESSO". A sostenerlo, in tribunale, anche l'ex moglie, che avrebbe testimoniato di essersi separata dall'uomo proprio a causa della sua impossibilità di avere rapporti sessuali, documentata in aula anche da un certificato medico. Le due donne, costituite parte civile con gli avvocati Paolo Berti e Ugo Funghi, sostengono di essere state vittime di palpeggiamenti, baci e altre attenzioni particolari da parte del commerciante. A sua volta, l'accusa avrebbe imputato alle ex dipendenti di avere avuto atteggiamenti provocanti in negozio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento