menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carabiniere ospitava turiste e le stuprava: le vittime sarebbero 16

Il militare di 35 anni, già finito ai domiciliari con l'accusa di violenza sessuale, era stato poi rinchiuso in carcere per rischio di "reiterazione del reato". Ora donne da tutto il mondo puntano il dito contro di lui

Era stato arrestato un anno fa per aver drogato e abusato di una sedicenne australiana che aveva ospitato a casa sua, a Padova, insieme alla madre e alla sorella della ragazza. Una volta ottenuti i domiciliari, però, l'uomo, un carabiniere di 35 anni, aveva continuato: ospitava turiste straniere che si rivolgevano al sito Coachsurfing per trovare alloggio, poi le drogava e abusava di loro. Il militare, che l'Arma ha subito sospeso dal servizio, è stato quindi rinchiuso in carcere. Ora si scopre che probabilmente gli episodi sono stati almeno 16 e non "soltanto" tre.

14 VITTIME. A rivelare tutti i dettagli della vicenda è il numero de "l'Espresso" in edicola, che racconta come i giornalisti dell'Irpi (Investigative Reporting Project Italy) abbiano raccolto le testimonianze di altre 14 vittime: polacche, canadesi, portoghesi, ceche, tedesche, statunitensi e cinesi. In sei hanno presentato una denuncia alla procura di Padova, dove il pm Giorgio Falcone ha aperto un nuovo filone d'inchiesta. Delle altre è stata raccolta la testimonianza dal settimanale.

IL MODUS OPERANDI. L'uomo si mostrava gentile, proponendo loro un tour per la città, ma la seconda sera offriva un "vino speciale" nel quale aveva sciolto un potente sonnifero. A quel punto, abusava sessualmente delle giovani, incapaci di opporre resistenza. L'uomo continua a proclamarsi innocente, sostenendo che i rapporti con le donne siano stati tutti consensuali.

PASTICCHE DI SONNIFERO IN CASA. Versione che sarebbe stata smentita dalla perquisizione domiciliare, dove sono state rinvenute 40 pasticche di sonnifero. Una di queste - avrebbe ammesso, secondo quanto riportato dall'Espresso - sarebbe stata somministrata alla minorenne australiana poi finita nel suo letto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento