Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Abano Terme

Abusa della figlia e dell'amichetta, 50enne accusato di violenza sessuale

L'uomo avrebbe palpeggiato e molestato le bambine fin dall'età di 10 anni. Le madri sapevano tutto. L'indagine è partita quando l'amica della figlia dell'indagato ha confessato gli abusi a una psichiatra

Ha abusato della figlia e della sua amichetta. Le madri sapevano tutto. Un 50enne è stato arrestato e portato in carcere per violenza sessuale aggravata e continuata.

Il fatto

Lunedì 20 settembre i poliziotti della Squadra mobile hanno dato esecuzione a un’ordinanza chiesta dal sostituto procuratore Roberto Piccione al gip di custodia cautelare in carcere per un ultracinquantenne di Abano Terme. L’uomo è accusato di violenza sessuale nei confronti della figlia e di una sua amica tra il 2016 e il 2019. La madre di quest’ultima è stata iscritta nel registro degli indagati per favoreggiamento personale perché ha registrato il suo colloquio con la polizia giudiziaria: l’intento era di far ascoltare tutto alla moglie dell’indagato e allineare le loro versioni dei fatti.

Le indagini

Lo scorso maggio una psicologa dell’Unità operativa complessa dell’Azienda ospedaliera di Padova ha fatto una segnalazione alla procura. Aveva in cura una minorenne per disturbi del comportamento alimentare e la ragazzina le ha fatto delle confidenze. Terrificanti. Ha raccontato che dall’età di 10 anni il papà di una sua amica le riservava attenzioni morbose. Attenzioni rivolte anche alla figlia. I poliziotti della Squadra mobile hanno cominciato a indagare e assieme a personale specialistico hanno ascoltato la ragazzina e la figlia dell’indagato. Sono stati ricostruiti episodi di violenza avvenuti tra il 2016 e il 2019: palpeggiamenti, movimenti insidiosi compiuti dall’uomo di sorpresa anche mentre le bambine dormivano, con chiaro intento sessuale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusa della figlia e dell'amichetta, 50enne accusato di violenza sessuale

PadovaOggi è in caricamento