menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Aula di tribunale

Aula di tribunale

Molesta ragazze fingendo di cercare badanti, inflitti 2 anni

Sergio P., 50enne residente a Castelfranco, era stato arrestato il 19 agosto scorso Loreggia per violenza sessuale: aveva palpeggiato due giovani del Togo con la scusa di "insegnare" loro come si accudisce un anziano

Aveva molestato sessualmente due ragazze di Loreggia originarie del Togo adescandole con la scusa di cercare delle badanti per poi allungare le mani sostenendo di voler "insegnare" loro il mestiere. Risalgono al 19 agosto scorso i fatti che vedono protagonista Sergio P., 50enne originario di Cittadella ma residente a Castelfranco, condannato - come riportano i quotidiani locali - a due anni di reclusione al termine del processo che lo ha visto imputato per violenza sessuale. Il giudice Domenica Gambardella non gli ha concesso la sospensione condizionale visti i numerosi precedenti ma il 50enne ha ottenuto comunque l'attenuazione della pena, dai domiciliari all'obbligo di dimora. Stabilito anche un risarcimento di 10mila euro per ognuna delle due ragazze costituitesi parte civile.

IL FATTO. Quel giorno d'agosto il 50enne aveva girovagato per i bar del paese fingendo di essere alla ricerca di una badante fino a quando qualche avventore gli ha dato retta indicandogli l'abitazione di una famiglia nordafricana. Il molestatore era riuscito a infilarsi in casa, dove in quel momento c'erano la madre, il figlio diciassettenne - l'unico a parlare italiano - la figlia ventunenne e un’amica della figlia ventenne. Qui l'uomo aveva chiesto alle due giovani di entrare a turno in una stanza con lui dove avrebbe mostrato loro come si veste e si sveste un anziano. In realtà le aveva palpeggiate per poi denundarsi davanti a loro e chiedere favori sessuali. Le due ventenni erano uscite dalla stanza spaventate e il ragazzino che parlava italiano aveva chiamato i carabinieri. All'arrivo del padre il 50enne aveva provato a corromperlo con un'offerta di denaro in cambio del suo silenzio ma il capo famiglia era rimasto inflessibile fino all'arresto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento