rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Cronaca

Provino "hard" all'aspirante modella: figlio della stilista condannato ad un anno e 6 mesi

I fatti risalirebbero all'8 gennaio 2014. L'uomo, 35 anni, era accusato di violenza sessuale

Violenza sessuale nei confronti di un'aspirante modella vicentina di 23 anni. Come riportano i quotidiani locali, il gup Lara Fortuna ha condannato ad un anno e sei mesi, pena sospesa, un fashion designer 35enne residente a Cona, nel Veneziano, figlio di una stilista con atelier a Padova.

L'ACCUSA. Secondo il racconto fornito dalla ragazza, l'uomo, l'8 gennaio del 2014, le fece un provino come modella nell'atelier della madre. Durante quell'incontro, tuttavia, le attenzioni del 35enne sarebbero andate oltre il professionale: l'imputato le avrebbe chiesto di togliersi gli indumenti, compresa la biancheria intima, palpandola ed invitandola a divaricare le gambe, con la scusa di voler "controllare" se il corpo fosse o meno idoneo alla passerella. Al rifiuto della donna, le avrebbe risposto: "Va bene, ti faremo il controllo la prossima volta".

LA CONDANNA. Il processo era stato richiesto dal pubblico ministero euganeo Vartan Giacomelli. L'aspirante modella vicentina, risarcita con 35mila euro, aveva già ritirato la costituzione di parte civile. La sentenza è stata pronunciata con rito abbreviato. A difendere l'imputato, gli avvocati Paola Rubini e Filippo Fasulo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provino "hard" all'aspirante modella: figlio della stilista condannato ad un anno e 6 mesi

PadovaOggi è in caricamento