menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violentò ripetutamente la nipotina Lo zio "mostro" rinviato a giudizio

Gli abusi, nei confronti della ragazzina minorenne sarebbero durati due lunghi anni, dal luglio 2012 al maggio 2014. L'uomo avrebbe approfittato di ogni occasione per violare l'intimità della giovane parente

Il giudice dell'udienza preliminare, Cristina Cavaggion, ha rinviato a giudizio il 63enne del Padovano accusato di violenza sessuale nei confronti della nipotina di 15 anni. Su richiesta del pm Giorgio Falcone, come riportano i quotidiani locali, l'imputato dovrà comparire in tribunale il prossimo 10 dicembre.

VIOLENTAVA LA NIPOTINA. I fatti contestati sarebbero iniziati nel luglio del 2012, a casa della vittima. Una lunga serie di abusi che si sarebbe protratta, nel silenzio, per due lunghi anni, fino al maggio 2014, quando finalmente la ragazzina avrebbe trovato il coraggio di raccontare tutto a mamma e papà. Secondo quanto testimoniato dalla giovane, quello zio avrebbe approfittato di ogni momento da soli per violare la sua intimità. Il primo episodio si sarebbe verificato proprio a casa della 15enne: l'uomo l'avrebbe palpeggiata nelle parti intime, senza che la nipotina trovasse il coraggio di regire. Un'altra violenza sarebbe stata consumata durante una vacanza. Poi, la decisione di raccontare quell'incubo e quella dei genitori di denunciarlo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento