Violenza sulle donne: Cadoneghe e Vigodarzere promuovono i centri anti molestie

Come in moltissime città italiane, anche a Cadoneghe e Vigodarzere continua l’uso della catena di distribuzione del pane come mezzo per veicolare una prima informazione

I dati Istat danno numeri davvero preoccupanti anche in Italia sulla violenza contro le donne: secondo l’indagine del 2014, sono 6 milioni 788 mila le donne da 16 a 70 anni vittime di violenza fisica o sessuale nel corso della vita (il 31,5% sul territorio nazionale di cui il 14,2% risiede nel Nord Est).

Veneto

Nel Veneto, malgrado i fenomeni di violenza si presentino in percentuali molto elevate, molte donne non conoscono l’esistenza dei Centri antiviolenza. Dai dati prodotti dall’indagine e dall’attività svolte da queste strutture, si evidenzia pertanto l’importanza di far emergere la violenza sulle donne e in particolare la violenza domestica, anche nelle sue prime manifestazioni, prima che diventi irreparabile e quotidiana. Per questo è necessario continuare a promuovere campagne di sensibilizzazione e informazione per raggiungere il maggior numero di donne e uomini.

Cadoneghe e Vigodarzere

Cadoneghe e Vigodarzere non si fermano nella loro campagna di sensibilizzazione di fronte alle continue violenze contro le donne. Nei due comuni della provincia di Padova, infatti, prosegue la campagna di sensibilizzazione "Per molte donne la violenza è pane quotidiano". Da qui, seguendo analoghe campagne promosse in moltissime città italiane, anche a Cadoneghe e Vigodarzere continua l’uso della catena di distribuzione del pane come mezzo per veicolare una prima informazione e per operare un’opportuna e importante sensibilizzazione dei cittadini, specialmente delle donne che, proprio sul sacchetto alimentare, possono trovare informazioni molto utili.

Pane

"Ormai la violenza contro le donne è così presente e radicata anche nei nostri territori che possiamo immaginarla come uno degli alimenti che nella nostra dieta quotidiana non manca mai: il pane", questa la molla che attiva i due comuni del padovano. Il pane infatti è alimento che arriva praticamente tutti i giorni nelle tavole delle nostre case: quindi insieme al pane le famiglie potranno ricevere, attraverso il suo contenitore, il sacchetto appunto, importanti informazioni. Su ciascun sacchetto infatti è stampato il messaggio: “Per molte donne la violenza è pane quotidiano. Se hai bisogno di aiuto chiama il Centro Antiviolenza 800 814681”.

Sacchetti

I sacchetti del pane che riportano questo messaggio sono stati consegnati gratuitamente ai panifici e rivendite pane del territorio che hanno aderito con molta convinzione e favore alla campagna informativa. L'iniziativa fa parte di un pacchetto di attività di comunicazione previste dal progetto L'Otto per Tutte, finanziato dalla Regione Veneto, che per tutto il 2018 permetterà di promuovere a livello regionale campagne di informazione e sensibilizzazione sulle tematiche della violenza contro le donne, degli stereotipi di genere e delle pari opportunità, nonché dei servizi offerti alle donne che subiscono maltrattamenti e abusi.

Sportello

Ricordiamo inoltre che nei due Comuni è presente dall’inizio del 2018 un apposito sportello (aperto a Cadoneghe il giovedì mattina dalle 10 alle 12 e a Vigodarzere il mercoledì pomeriggio dalle ore 16 alle 18) del Centro antiviolenza gestito dal Centro Veneto Progetti Donna.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Truffarono, picchiarono e rapinarono un 80enne travestiti da vigile e idraulico: l'incubo è finito

  • Cronaca

    Terza spaccata in due settimane al Gino's: un accanimento che sa di beffa

  • Politica

    Chicco Contin: «Beppe Grillo a Padova? La battuta sulla tragedia che ha colpito i monti veneti è vergognosa»

  • Cronaca

    La tragedia di Martino, morto a 2 mesi cadendo dalle braccia del papà

I più letti della settimana

  • Grave incidente a Sant'Angelo: auto non frena la corsa e travolge una bici, morto 16enne

  • Donna investita dal treno, è grave ma fuori pericolo. Probabile il gesto estremo

  • La tragedia di Martino, morto a 2 mesi cadendo dalle braccia del papà

  • Molesta due donne: schiaffi e palpeggiamenti a una 19enne dopo le avances respinte

  • Colpito dalla sbarra di ferro in azienda: operazione d'urgenza per un operaio

  • Coppia barricata per sfuggire al molestatore: identificato dopo il video condiviso da Bitonci

Torna su
PadovaOggi è in caricamento