“Vota la trippa", solo per palati... fini

A Battaglia tre serate a tema – 19, 25 e 26 luglio - in tre diversi locali del paese. I piatti a base di trippa verranno valutati da chef internazionali. “La rassegna è il nostro fiore all’occhiello”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Chi l’ha detto che la trippa è un piatto invernale? A Battaglia sta per iniziare il quarto concorso gastronomico “Vota la trippa”: il nome dice già tutto. Per l’occasione tre ristoratori locali proporranno un apposito menu per gli appassionati di questo piatto straordinario. 18 euro per un primo, un secondo, i contorni, acqua e due bicchieri di vino.

Primo appuntamento venerdì 19 luglio alle 20 all’enoteca Fermati un momento, in viale dei Colli Euganei. Il 25 luglio sarà la volta della pizzeria-ristorante Il Baccanale, nella centralissima piazza della Libertà; infine, il 26 luglio, ultima tappa alla Trattoria centrale, in via Volta. I piatti, spunta pure la deliziosa pizza alla trippa, verranno valutati da un’equipe di cuochi di rango internazionale, fra i quali Fabio Momolo (battagliense doc).

La premiazione è in programma il 28 luglio nell’ambito della manifestazione Musica sull’acqua. Alla rassegna hanno aderito Diego Rossato, storico produttore di trippa, Giorgio Salvan e Diego Salmaso, imprenditori vitivinicoli della zona e l’azeinda Polipack di Montegrotto.

“L’iniziativa è partita in sordina nel 2010 – commenta Alfredo Bedin, assessore alle attività produttive e organizzatore dell’evento – Negli anni è diventata una sorta di tradizione per il nostro paese. Desideriamo proporre un momento di incontro e convivialità per tutti gli appassionati di trippa. In questo momento di crisi è nostra intenzione regalare una vetrina ai nostri ristoratori: la loro bravura è riconosciuta da più parti”.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento