menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La campagna pubblicitaria di VotivA+

La campagna pubblicitaria di VotivA+

VotivA+: risparmi in cimitero da 500mila euro l’anno nel Padovano

La Provincia ha aderito alla campagna nazionale che gratuitamente distribuirà ai Comuni lampade a Led per l'illuminazione votiva e interruttori che dimezzano il numero di ore annue di accensione

"Da oggi la luce eterna costa meno", questo lo slogan di VotivA+, la nuova campagna nazionale per il risparmio energetico che la Provincia di Padova, attraverso l’Agenzia per l’Energia, sta promuovendo nei 104 Comuni del territorio. Il progetto, gratuito grazie al patrocinio del Ministero dell’Ambiente e dello Sviluppo economico, consiste nella distribuzione di lampade a Led per l’illuminazione votiva e di interruttori orari elettronici che dimezzano il numero di ore annue di accensione. I nuovi dispositivi a basso consumo potranno così essere installati nelle strutture cimiteriali di ciascun Comune.

BOLLETTE MENO CARE E MANUTENZIONI MENO FREQUENTI. Secondo i calcoli dell’Autorità per l’energia nazionale, l’installazione delle lampade votive a Led al posto di quelle tradizionali, comporterà un risparmio sulla bolletta cimiteriale fino a 3,07 € per punto luce all’anno. Se si applicano anche gli interruttori orari, il risparmio arriva fino a 6,14 € per punto luce. Si aggiungono poi le riduzioni di costo legate alla minore manutenzione visto che le lampadine a incandescenza hanno una durata non superiore a 2.000 ore, mentre i Led distribuiti con il progetto “VotivA+” durano almeno 50.000 ore. Gli interventi di sostituzione necessari diminuiscono di ben 25 volte.

I POSSIBILI RISPARMI NEL PADOVANO. “La nostra Agenzia per l’Energia – ha evidenziato il vice presidente e assessore provinciale alle Politiche energetiche Roberto Marcato – ha elaborato i calcoli di risparmio per il territorio provinciale. È emerso che questo intervento farà risparmiare ai nostri Comuni oltre 500mila euro l’anno. Sono soldi che rimarrebbero nelle casse degli enti locali senza contare i benefici ambientali. Questo sistema, infatti, contribuisce ad abbattere circa 1,2 milioni di chili di Co2 all’anno, l’equivalente di quello che assorbirebbero in un anno circa 62mila alberi. Sono numeri davvero consistenti che non possono essere ignoranti. Pertanto invitiamo i nostri Comuni ad aderire all’iniziativa che, lo ricordo, è gratuita”.

COMUNI: ECCO COME ADERIRE. Tutti i 104 sindaci dei comuni padovani stanno ricevendo in questi giorni la lettera inviata dalla Provincia con le istruzioni per aderire a “VotivA+”. Sarà sufficiente compilare un modulo allegato alla missiva con i dati relativi alle strutture cimiteriali da inviare entro il 6 agosto all’Agenzia per l’Energia della Provincia di Padova (via fax 049-8201883 o via raccomandata A/R all’indirizzo di piazza Bardella 2 – 35131 Padova). Una volta inviato il materiale l’Agenzia provinciale inoltrerà la richiesta all’Autorità nazionale e il materiale sarà consegnato all’indirizzo specificato dal Comune. I dispositivi andranno montati entro e non oltre 90 giorni dalla consegna che avverrà gratuitamente e con corriere espresso. Nello stesso arco di tempo, il Comune dovrà anche inviare il modulo di avvenuta installazione. L’iniziativa è finanziata dal programma d’incentivazione nazionale per l’incremento dell’efficienza energetica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento