menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

West Nile, nuovo picco a Padova e provincia: ora sono 80 i casi certi, 7 solo nell'ultima settimana

Impennata improvvisa dopo una crescita lenta nell'ultimo periodo: la zona euganea rimane così la più colpita del Veneto

Sempre più in alto. Purtroppo: Padova non solo mantiene il triste primato regionale di contagio da virus West Nile (trasmesso dalla zanzara Culex Pipiens), ma vede anche salire repentinamente i casi certi, che nel giro di una settimana passano da 73 a 80.

Oltre cento casi probabili

A certificarlo è l'undicesimo bollettino sulle Arbovirosi, redatto e diffuso dalla Direzione Prevenzione della Regione Veneto, che evidenzia come la città del Santo e la sua provincia siano ancora in testa alla classifica dei casi di infezione. Dei 211 casi certificati in Veneto (14 in più rispetto alla scorsa settimana) sono 59 quelli evoluti nella forma neuroinvasiva con 15 decessi, quasi totalmente avvenuti in persone anziane o con gravi patologie pregresse. Per quanto riguarda quelli probabili, invece, scendono a 25 i casi a Padova, seconda solo a Treviso (34 casi sui 102 dell'intero Veneto).

I dati provincia per provincia

Dal punto di vista statistico, la provincia con più casi confermati è dunque Padova (80 totali, con 67 forme febbrili e 13 neuroinvasive), seguita da Verona (42 totali, 29-13), Rovigo (39 totali, 24-15), Venezia (30 totali, 18-12), Vicenza (10 totali, 6-4) e Treviso (10 totali, 8-2).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento