Zaia: «Che il governo ci ascolti e ci lasci aprire il 18 Maggio»

«Non è solo la Regione del Veneto a chiedere che si apra tutto dal 18 maggio, quindi il Governo speriamo ci ascolti. Siamo tanti governatori che lo chiedono»

«Aspettare il primo di giugno è un’era glaciale. E’ troppo tempo. Il 18 di maggio per noi è la data in cui si potrebbe riaprire. Dall’abbigliamento alla cura personale alle palestre. Non è la sola Regione del Veneto a chiedere che si apra tutto dal 18, quindi il Governo speriamo ci ascolti. Siamo in tanti governatori che lo chiedono. E’ fondamentale si deleghino le Regioni. Ci sono le linee guida che sono molto semplici, quindi non c’è nulla da inventare». 

Numeri

Ha parlato anche oggi il governatore del Veneto, Luca Zaia, nel consueto punto stampa delle 12 e 30. In diretta dalla sede regionale della Protezione Civile a Marghera ha spiegato qual è la sua posizione sulle riaperture in questa che viene denominata Fase 2. Prima di tutto ha dato i numeri dell’emergenza: «Siamo arrivati a 440mila tamponi. Le persone in isolamento sono 5014, diminuiscono ancora. Il numero di positivi aumenta di 39 unità. Sono uscite altre 150 persone dall’isolamento. I ricoverati sono 796, ventisei in meno rispetto a ieri. Trecentotrdici di questi sono negativi. Scendono ancora le terapie intensive, che sono settantacinque. I dimessi sono duemilanovecento e ottantasei».

Dispositivi

E’ soddisfatto e si vede, i numeri sono molto positivi: «Sta andando bene e grazie ai veneti e ai sacrifici che hanno fatto in questi due mesi. Il tema delle mortalità pesa anche in Veneto. Resta la grande preoccupazione di chiedere ai veneti di non abbassare la guardia e usare i dispositivi». Poi è tornato su un tema che torna spesso in queste conferenze stampa: «Non aiutano i messaggi che fanno pensare a strani complotti che si propaga, soprattutto in rete. Bisogna avere rispetto per i più di mille e seicento morti. La vera battaglia che abbiamo fatto è stata quella di garantire le cure a tutti». Crescono ancora le donazioni, oltre i 57milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

  • Si schianta con un ultraleggero nella Bassa: morto il pilota 52enne

  • Femminicidio di Cadoneghe: la denuncia e i retroscena di un delitto "annunciato"

  • Statale 47 paralizzata da un incidente: coinvolti tre camion e un'auto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento