Zanoni ha incontrato a Padova don Albino Bizzotto

Da venerdì 16 agosto sta digiunando per l’emergenza ambientale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Martedì 20 agosto 2013, alle 13.00, l’eurodeputato Andrea Zanoni del Gruppo ALDE e membro della Commissione ENVI Ambiente, Salute Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo ha partecipato ad una trasmissione con Don Albino Bizzotto nello studio di Radio Cooperativa, recandosi poi presso la sede padovana dell’Associazione “Beati i Costruttori di Pace”.

Il sacerdote, fondatore dell’Associazione “Beati i Costruttori di Pace”, da venerdì 16 agosto ha cominciato un digiuno che è l’ennesimo nella vita di questo sacerdote di frontiera, da anni impegnato contro guerre e povertà. Don Albino ha deciso di vivere in un camper all’interno del cortile dell’Associazione senza toccare cibo per protestare contro l’attuale disastro ambientale.

«Ho portato la mia personale approvazione per l’iniziativa in corso di Don Albino Bizzotto, che ammiro per la tenacia che sta dimostrando - ha affermato Zanoni – Ho invitato Don Albino a portare la questione del massacro dell’ambiente e del territorio del Veneto in corso da troppi anni per puri fini di lucro direttamente al Parlamento europeo. Sono del parere che, vista l’emergenza ambientale e perciò sanitaria attualmente in atto in Veneto e considerato che Don Albino Bizzotto rappresenta il sentire di tutti i cittadini che hanno a cuore il proprio territorio, sarebbe doveroso da parte del governatore Zaia incontrare ed ascoltare Don Albino agendo immediatamente di conseguenza».

Torna su
PadovaOggi è in caricamento