Per onorarla e tramandarla: si alza il sipario sul primo Festival della Cucina Veneta

In programma ad Albignasego da venerdì 5 a domenica 7 luglio: tutti gli eventi in programma tra show cooking, concerti, degustazioni, incontri, spettacoli teatrali e conferenze

Dovete semplicemente segnarvi le date e il luogo: da venerdì 5 a domenica 7 luglio ad Albignasego tra Villa Obizzi, Parco della Rimembranza e Piazza del Donatore. Al resto ci pensiamo noi: è agli sgoccioli il conto alla rovescia per il primo Festival della Cucina Veneta.

Il Festival

Il primo Festival della Cucina Veneta tradizionale nasce da un’idea ben precisa: contribuire attivamente a promuovere le vere ricchezze del territorio (i prodotti eno-gastronomici e le specialità culinarie). Il suo scopo è quello di promuovere sinergie tra società, impresa e mondo della cultura coinvolgendo la cittadinanza, le istituzioni ed i più importanti media regionali e nazionali. All’evento si alterneranno grandi nomi della cucina tradizionale veneta e chef stellati negli show cooking. Il Festival rappresenta una sintesi delle eccellenze della cultura, della politica, dell'informazione e della divulgazione eno-gastronomica dell'intera regione. Il primo Festival della Cucina Veneta è l'unico ed originale evento che si propone di rappresentare esclusivamente l’eccellenza e la grande storia della tradizione Veneta, gastronomica e culturale. Oggi, infatti, il complesso sviluppo economico richiede una maggiore attenzione nella tutela delle esigenze del territorio del Veneto in tutte le sue declinazioni provinciali. Il Festival della Cucina Tradizionale Veneta è quindi un appuntamento che va oltre il cibo e il mangiar bene e che mira a diventare un momento rappresentativo per tutta la comunità Veneta, intesa come insieme di tradizioni e sinergie particolarissime, da sempre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il manifesto della cucina veneta

Il primo grande festival della cucina veneta nasce per:

  • Valorizzare la grande cultura eno-gastronomica del territorio;
  • Promuovere le ricette (alcune "in via di estinzione") e i prodotti tipici della nostra Regione;
  • Educare le giovani generazioni alla tradizione culinaria del Veneto;
  • Difendere la tradizione e l'identità veneta;
  • Diffondere i valori di una comunità che per secoli è stata simbolo di civiltà e libertà nel mondo;
  • Sviluppare sensibilità e conoscenza verso tematiche come la sostenibilità ambientale ed economica;
  • Sostenere le aziende del territorio, simbolo del lavoro e dell'incredibile operosità per cui i veneti sono sempre stati apprezzati in tutto il Mondo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli eventi in programma

Siamo sinceri: gli eventi della tre giorni (tra show cooking, concerti, degustazioni, incontri, spettacoli teatrali e conferenze) sono talmente variegati e importanti che sarebbe un peccato tralasciarne anche uno solo. Come fare, quindi, per orientarsi nel ricco programma? Semplice: potete trovare ogni singola informazione nel sito ufficiale della manifestazione - consultabile A QUESTO LINK e dove sarà possibile iscriversi  agli eventi, tutti gratis ma con prenotazione obbligatoria - e sulla relativa pagina Facebook. Preparatevi, perché ce n'è davvero per tutti i gusti. La cucina veneta sarà onorata a dovere...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Fermati dalla polizia mentre acquistano cocaina. L'amara sorpresa, sono due agenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento