Ora il gioco si fa duro: in lizza per il premio nazionale l’olio dei Dogi dop del frantoio di Valnogaredo

L'azienda della provincia di Padova rappresenta il Veneto al premio nazionale Ercole Olivario

È l’Olio dei Dogi - Dop Veneto Euganei e Berici, le cui cultivar sono la Rasara, Marzemina, Leccino e Frantoio, del Frantoio di Valnogaredo l’unico olio del Veneto a superare le selezioni regionali ed a concorrere per il premio nazionale Ercole Olivario. Il concorso ha un disciplinare molto rigido, che da questa edizione, ha dato la possibilità di entrare in finale, soltanto a coloro che hanno ricevuto un punteggio pari o superiore a 70/100 alle selezioni regionali.

Il viaggio virtuale

È iniziato lunedì 20 aprile, il viaggio virtuale in Italia, attraverso le regioni ad alta vocazione olivicola dell’Ercole Olivario; la 13esima tappa è stata a Cinto Euganeo nel cuore del Parco dei Colli Euganei, dove ha sede il Frantoio di Valnogaredo snc, fondato nel 1700 circa dai Dogi Contarini e che oggi viene gestito con dedizione e rispettando la tradizione da Paolo Barbiero e sua moglie.

L'olio un ambasciatore di alta qualità

L’azienda e l’olio finalista sono stati svelati attraverso i canali ufficiali facebook e instagram (www.facebook.com/premioercoleolivario, www.instagram.com/ercoleolivario), dell’Ercole Olivario che, da quest’anno, per la prima volta nella storia del concorso, ogni giorno farà tappa nelle regioni ad alta vocazione olivicola fermandosi in quei luoghi e in quei piccoli Comuni, dove ha sede l’azienda #finalistaercoleolivario2020 che ha scelto di fare del proprio olio un ambasciatore di alta qualità.

La premiazione

Appena sarà possibile, si terrà la premiazione ufficiale del Premio Nazionale Ercole Olivario che darà riconoscimento, quest’anno, ai primi classificati di ciascuna delle due categorie in gara (Dop/Igp ed extra vergine) per le tipologie fruttato leggero, fruttato medio e fruttato intenso.

I concorrenti

Gli altri conferimenti quest’anno saranno:

  • la Menzione di Merito Giovane Imprenditore, che andrà ai migliori titolari under 40 degli oli ammessi in finale con un punteggio superiore a 75/100;
  • il Premio Speciale Amphora Olearia, all’olio finalista che recherà la migliore confezione (secondo i parametri stabiliti dal regolamento);
  • la Menzione Speciale “Olio Biologico”, al prodotto, certificato a norma di legge, che otterrà il punteggio più alto tra gli oli biologici finalisti;
  • la Menzione “Olio Monocultivar” (dedicata all’olio monocultivar che ha ottenuto il punteggio più alto).

Il premio

Il Premio Ercole Olivario è organizzato dall’Unione Italiana delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, in collaborazione con la Camera di Commercio di Perugia e il sostegno del Sistema Camerale Nazionale, delle associazioni dei produttori olivicoli, degli enti e delle istituzioni impegnate nella valorizzazione dell’olio extravergine di oliva italiano di qualità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Coronavirus, Zaia: «Ecco la nuova ordinanza con le riaperture del 25 maggio e del primo giugno»

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

Torna su
PadovaOggi è in caricamento