I "Pevarini", i biscotti peperini della tradizione padovana: origini e ricetta

foto:www.pasticceriaestense.it

I “pevarini” sono dei dolci secchi. In Veneto "pevere" significa pepe, dunque, questi dolci sono particolari proprio perchè nel loro impasto c'è questa spezia. Cioccolato, mandorle e poi quel gusto piccantino, "peverino", del pepe. La tradizione dice che a Padova, nell’immediato dopoguerra, sopra il banco delle osterie, c'era un grande vaso di vetro con dentro i “pevarini”. 

Con una ricerca accurata potrete trovarli nelle pasticcerie vicino al Santo. Questi "cookies" padovani sono tipici della cucina povera: sono secchi, non farciti, ad impasto unico. Hanno una forma leggermente allungata e sono marrone scuro, come il cioccolato. Prepararli è molto semplice.

Ricetta: Dopo aver fatto sciogliere il burro vi si aggiungono il sale, il pepe e le altre spezie. Si addizionano dunque la farina e il lievito e si impasta. Il tutto viene lasciato riposare per circa 30 minuti e poi si pone in una spianatoia e con l’aiuto di un mattarello se ne fa una sfoglia sottile. Con degli stampini si ritagliano i “pevarini” e si sistemano in una teglia oleata e infornati per 15 minuti a circa 180°C. 

ricetta: www.venetoagricoltura.org

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento