“Rosegota” o “Fregolotta”, il dolce sbriciolato della tradizione veneta

foto: ricette.giallozafferano.it

La torta “Rosegota” o “Fregolotta" è un dolce tipico della tradizione veneta, ma diffuso anche in altre regioni italiane dove può chiamarsi “Sbrisolona”. Il nome è particolarmente suggestivo: deriva infatti da “rosegar” che in dialetto veneto significa “rosicchiare”, oppure, da “fregola”, cioè “briciola”. Si chiama così perché ha un aspetto rosicchiato e sbriciolato. La tradizione vuole che venga servita spaccandola con un pugno centrale; i pezzi di torta, fragranti e profumati, vengono poi gustati con un buon passito o moscato veneto.

Ricetta: sbollentare le mandorle in acqua alcuni istanti, poi sbucciarle. Eventualmente prenderle già pelate. Tritarle insieme a 3 cucchiai di zucchero poi unire il tutto alla farina già disposta sulla spianatoia a fontana. Aggiungere una manciata di sale, i tuorli, il rimanente zucchero e la panna precedentemente montata. Lavorare l’impasto con le mani fino ad avere un composto di briciole. Imburrare una teglia, versare il composto e premerlo con le mani leggermente, in modo che formi uno strato di circa 1 cm. Infornare il dolce a 180 gradi per mezz'ora e quando la superficie risulterà uniformemente dorata, toglierlo dal forno. (Fonte ricetta: venetoedintorni.it)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento