Abano Terme, ecco come richiedere il "Bonus Famiglia"

Si tratta di un supporto economico una tantum destinato alle famiglie con tre gemelli o in cui siano presenti quattro o più figli

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Anche per il 2012, la Regione del Veneto ha predisposto uno stanziamento di 2,5 milioni di euro per sostenere le famiglie più numerose attraverso il “Bonus famiglia”. Si tratta di un supporto economico una tantum destinato alle famiglie con tre gemelli o in cui siano presenti quattro o più figli. Al fine della richiesta, si considerano i figli di età inferiore o uguale ai 26 anni a carico ai fini Irpef.

Il contributo varia tra 600 a 1.200 euro, in base numero dei componenti e viene erogato in un’unica soluzione. Per poter presentare la domanda, le famiglie possono essere composte da cittadini italiani o di uno Stato appartenente all'Unione Europea, essere nella condizione di rifugiato politico oppure di cittadini extracomunitari in regola con la norme che disciplinano il soggiorno in Italia. Devono inoltre avere la residenza nella Regione Veneto e un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE), riferito ai redditi dell’anno 2011, non superiore a € 25.000.

Per chiedere il bonus bisogna compilare l'apposito modulo (reperibile on line sul sito del Comune - www.abanoterme.net - oppure nell’ufficio Servizi Sociali) e consegnarlo a mano entro il 10 settembre 2012 nei giorni e orari di apertura al pubblico (mercoledì e venerdì dalle ore 9:00 alle 13:00 e lunedì e giovedì dalle 15:30 alle 17:30) presso l’ufficio dei Servizi Sociali del Comune di Abano Terme – Villa Bugia, via Appia Monterosso 31 – tel. 049 8245 262/236/235, e-mail sociali@abanoterme.net.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento