Economia Piazze / Via VIII Febbraio, 8

Tavolo di confronto in materia di appalti, firmato l'accordo sindacati/Comune di Padova

Nella mattinata di martedì 19 febbraio alla presenza del sindaco Sergio Giordani: si tratta del primo accordo di questa natura a livello regionale

Nella mattinata di martedì 19 febbraio è stato sottoscritto a palazzo Moroni dai rappresentanti delle organizzazioni sindacali e dal segretario/direttore generale del Comune di Padova Giovanni Zampieri (e alla presenza del sindaco Sergio Giordani) un accordo per la formalizzazione del tavolo di confronto in materia di appalti.

L'accordo

Si tratta del primo accordo di questa natura a livello regionale, siglato con un ente comunale particolarmente significativo per il tessuto socioeconomico veneto. Il tavolo di confronto è il risultato di un impegno che le organizzazioni sindacali confederali hanno avviato ormai da due anni. L’amministrazione comunale e le organizzazioni sindacali frequentemente negli ultimi anni si sono trovate ad affrontare le problematiche relative agli appalti per la soluzione di problemi contingenti. L’accordo si propone invece di affrontare le casistiche e le criticità degli appalti prima che si traducano in problemi ed emergenze per i lavoratori. Il testo sottoscritto prevede l’istituzione di un tavolo permanente di confronto che si riunirà con cadenza periodica a partire dal mese di marzo con la presenza delle Organizzazioni sindacali confederali, del pubblico impiego, del settore privato, che verranno coinvolte nelle tematiche di volta in volta affrontate: gli appalti nel sociale, nella logistica, nel settore dei lavori pubblici e del verde, per la manutenzione delle strade e infine nel settore dell’edilizia. Al tavolo prenderà parte anche il segretario direttore generale del Comune e i dirigenti e funzionari comunali da lui incaricati.

Le reazioni

Alessandra Stivali (Cgil di Padova), Francesca Pizzo (Cisl Padova Rovigo) e Riccardo Dal Lago (Uil Padova Rovigo) commentano soddisfatti: «L’esigenza di un tavolo di confronto in materia di appalti nasce dalle problematiche che spesso i capitolati presentano per la tutela dei lavoratori, per l’applicazione del contratto di lavoro relativo alle mansioni, per la definizione delle clausole sociali e per l’applicazione del codice degli appalti in materia di diritti dei lavoratori e di tutela delle fasce più deboli. Per uscire dalla logica dell’emergenza, che ha portato più volte i soggetti interessati ad affrontare i problemi dopo che si erano manifestati, le organizzazioni sindacali hanno coinvolto l’amministrazione comunale nella definizione di precisi obiettivi di prevenzione». In primo luogo, il monitoraggio e il confronto sugli schemi dei contratti di appalto di lavori e servizi che verranno definiti nella programmazione 2019/2020. Quindi un confronto preventivo, in fase di stesura delle linee guida dei capitolati, per la definizione in particolare delle clausole sociali di tutela e di legalità da inserire nei nuovi contratti e infine la costituzione di un sistema di controllo sulle condizioni di lavoro, sul rapporto risultato/dotazioni dei lavoratori coinvolti. «Questo verbale di accordo istituisce e formalizza un momento di confronto che non prende in esame il singolo appalto, ma che punta alla prevenzione, con la presenza delle organizzazioni sindacali in tutte le fasi di elaborazione ed applicazione del contratto. Per quanto riguarda la prevenzione degli incidenti sul lavoro, il controllo sulle condizioni di lavoro sarà garantito anche dalla presenza del rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza territoriali (Rlst). L’accordo va inoltre nella direzione di una maggiore trasparenza per la prevenzione di irregolarità che possono presentarsi in tema di appalti». Cgil, Cisl e Uil sottolineano la disponibilità dell’amministrazione comunale ad affrontare un tema che ha sempre avuto ricadute importanti su tutto il settore del pubblico impiego e esprimono soddisfazione per un accordo che rappresenta il coronamento di un lungo confronto, i cui effetti saranno messi in pratica già dal 22 marzo con il primo dei tavoli tematici previsti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tavolo di confronto in materia di appalti, firmato l'accordo sindacati/Comune di Padova

PadovaOggi è in caricamento