Per gli ambulanti niente canone sugli spazi pubblici: «Prorogarla fino a fine anno»

Il presidente di Fiva Confcommercio Veneto Sattin: «Premiato il nostro pressing sul governo, ora alla luce del peggioramento della pandemia si prosegua su questa linea»

Il Parlamento ha convertito in legge il “Decreto agosto” confermando che gli ambulanti non sono tenuti al pagamento della Cosap, il canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche, per il periodo 1° marzo – 15 ottobre 2020, a causa dell’emergenza Covid; nel caso fosse già stato pagato, i Comuni sono tenuti al rimborso. «Ci contavamo, si tratta di una misura di semplice giustizia nei confronti di una categoria fra le più colpite dalla pandemia. Per questo, il pressing della nostra categoria nei confronti del governo è stato costante», commenta soddisfatto Ilario Sattin, presidente regionale e provinciale degli ambulanti di Fiva Ascom Confcommercio Veneto.

Le preoccupazioni

Si calcola che, in media, il risparmio per ciascun operatore si aggiri sul 60% della spesa annua, pari a una cifra tra i 1.500 e i 2.000, una piccola ma importante boccata di ossigeno nel periodo del lockdown e subito a seguire. «Sette mesi e mezzo – sottolinea Sattin – durante i quali, se si escludono poche settimane in estate, il lavoro nei mercati si è ridotto, e di molto: giusto, pertanto, che alla categoria venga riconosciuto un ristoro nella formula dell’annullamento del canone». Restano però le preoccupazioni: «La ripresa del contagio – conclude Sattin – non ci lascia tranquilli nonostante, in questi mesi, si sia dimostrato che i mercati sono luoghi sicuri, controllati e, aspetto di non poco conto, all’aria aperta. Alla luce del timore che sta portando la gente a muoversi sempre meno, anche in vista della stagione fredda, auspichiamo che l’esenzione dal pagamento della Cosap possa essere prorogata almeno fino a fine anno».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento