menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I negozianti che lo vorranno potranno intanto continuare a tenere sempre aperto

I negozianti che lo vorranno potranno intanto continuare a tenere sempre aperto

Shopping domenicale: adesso deciderà la Corte Costituzionale

Situazione congelata per i ricorsi presentanti da alcuni esercizi commerciali per le aperture festive sui quali si sarebbe dovuto esprimere ieri il Tar del Veneto che invece ha rinviato all'organo giudiziario superiore la decisione

Sarà la Corte Costituzionale a decidere sui ricorsi al Tar del Veneto presentati da alcuni esercizi commerciali anche padovani contro la legge regionale e le relative ordinanze comunali adottate che impongono solo 20 aperture in deroga domenicali rispetto al decreto Monti “Salva Italia” che di fatto ha liberalizzato giornate e orari di apertura.

SITUAZIONE CONGELATA. Sulla vertenza, infatti, il tribunale Veneto si è espresso ieri depositando un'ordinanza nella quale ha confermato la sospensiva alla legge regionale e ha rinviato gli atti alla Corte Costituzionale. Insomma, fino al nuovo pronunciamento dell'organo giudiziario superiore, la situazione rimane congelata e i negozianti che lo vorranno potranno tenere sempre aperto.

L'ORDINANZA DEL TAR: IL TESTO COMPLETO



CONFCOMMERCIO. Una decisione che ha raccolto il pollice verso da parte della Confcommercio Veneto. Per il presidente Massimo Zanon, è "conferma la volontà di far prevalere l'interesse diretto di pochi soggetti rispetto a quello generale". "Un'ordinanza che, se non costituisce parere definitivo - precisa Zanon - lasciando nel frattempo attiva la sospensiva alla legge regionale decreterà la fine di molti esercizi di vicinato, già in difficoltà per la crisi economica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento