10 milioni di euro a favore delle imprese: l'impegno della Camera di Commercio di Padova

«​Siamo pronti a farci carico della ripresa e del rilancio del nostro territorio. È il nostro modo per dire alle imprese "Noi ci siamo", per ridare fiducia al Sistema produttivo e permettere ai nostri imprenditori e al territorio di riprendere il cammino gettando lo sguardo oltre le macerie di questa terribile pandemia»

La Camera di Commercio di Padova si candida a Ente istituzionale di riferimento per far ripartire l’economia locale.

10 milioni di euro

Dalle casse dell’Ente di piazza Insurrezione arrivano sempre più soldi a favore del Sistema economico: dopo un quinquennio di rubinetti finanziari pressoché chiusi, ​tra il 2019 e questo 2020 arriverà a ​distribuire​ ben ​10 milioni ​di euro a favore delle imprese e dello sviluppo del territorio provinciale padovano. Lo dicono i numeri: ​3,5 milioni​ di euro di interventi economici già erogati ​nel 2019​ a favore delle imprese e dello sviluppo del territorio provinciale padovano e ​6,5 milioni ​circa spalmati su diversi progetti strategici entro la fine di quest’anno, con l’obiettivo di iniettare fiducia nel sistema imprenditoriale e rilanciare così l’economia locale fortemente frustata e frustrata dalle conseguenze del Covid-19. È questa la sintesi dell’assise del Consiglio camerale tenutasi nel pomeriggio di venerdì 29 maggio in videoconferenza (con il segretario generale Roberto Crosta a guidare il tutto) e che ha visto i componenti del Parlamentino economico padovano approvare all’unanimità sia il Bilancio consuntivo di Esercizio 2019, sia l’importante aggiornamento al Bilancio preventivo 2020, che va a rafforzare - grazie a un importo aggiuntivo pari a ​2 milioni e 744.370 euro​ - gli stanziamenti per le iniziative promozionali di quest’anno, al fine di sostenere maggiormente l’economia provinciale martoriata dalla crisi economica innescata dalla pandemia. In totale, quindi, gli interventi sul territorio saranno pari a ​6.466.970 euro ​(nel 2019 erano 3.517.064): na spinta a favore delle pmi che vale quasi il doppio.

Esercizio 2019

Entrando nel merito dei principali indicatori economici dell’​Esercizio 2019​, va sottolineata la positiva gestione della scorsa annata. I risultati hanno portato a un ​avanzo economico complessivo di ​+378.125 euro​, nonostante la gestione corrente si sia chiusa con un disavanzo pari a -574.865 euro, mentre quella straordinaria parla in positivo (+576.703 euro), così come quella finanziaria (+385.162 euro). Il totale dei proventi è stato pari a 15.941.692 euro, con il Diritto annuale a rappresentare sempre la prima voce delle entrate (euro 10.013.985 euro, pari al 62,81%). Al contrario, la finestra degli oneri correnti ha visto un totale delle uscite pari a 16.516.557 euro. La voce “Interventi economici” del Bilancio camerale fotografa invece il vero cambio di passo rispetto al quinquennio 2014-2018, con un raddoppio degli stanziamenti a favore della crescita e sviluppo dell’economia locale. Da 1.833.771 euro erogati nel 2018 si è infatti passati ai 3.517.060 dell’anno scorso.

Interventi economici

Gli interventi economici sono stati così suddivisi:

  • Innovazione e digitalizzazione: 854.948 euro;
  • Competitività delle imprese: 2.033.428 euro;
  • Ambiente/green economy/turismo: 528.143 euro;
  • Istruzione e formazione professionale: 60.330 euro;
  • Tutela del consumatore e legalità del mercato: 50.146 euro.

2020

L’anno in corso, con le conseguenze dell’emergenza epidemiologica Covid-19 sull’economia e la società civile padovana e nazionale, ha cambiato radicalmente lo scenario, ma non la volontà dell’attuale amministrazione di fare della Camera di Padova l’ente di riferimento per la ripresa economica post Coronavirus. Anzi, questa intenzione di essere la massima espressione del tessuto imprenditoriale sul territorio, si è pure rafforzata nel momento più critico per l’economia nazionale dal Dopoguerra ad oggi. Ed è l’​aggiornamento del Bilancio preventivo 2020​ a confermare questa svolta: si è infatti passati dai 3.722.600 euro ​di stanziamenti totali promozionali a favore delle imprese e dello sviluppo del territorio (inseriti nel preventivo approvato in dicembre 2019) all'​assestamento​ preventivo di​ euro 6.466.70​: l’aumento è di 2.744.370 euro (​+73,72%​). Lo sforzo finanziario aggiuntivo verrà coperto con i maggiori introiti provenienti dall’aumento del 20% del Diritto annuale, che scatta quest’anno.​ L’incremento porterà infatti in dote alla Camera di Commercio di Padova maggiori entrate per quasi ​2,3 milioni di euro​ all’anno; soldi che tuttavia non rimarranno nelle casse dell’ente ma saranno interamente riversati sul territorio sostenendo questo difficilissimo momento per le imprese colpite dalle pesanti conseguenze della pandemia mondiale. Con questa scelta, la Camera di Padova dimostra perciò ancora una volta di schierarsi dalla parte del suo sistema produttivo, come sottolinea il presidente Antonio Santocono: «Neppure un euro di questo aumento del diritto camerale rimarrà a disposizione della struttura».

«Noi ci siamo»

Il forte senso di responsabilità dell’amministrazione camerale, che per potenziare questo piano di aiuti ha dialogato a 360 gradi con le associazioni di categoria padovane e con le principali istituzioni del territorio, emerge del resto a chiare lettere dalle parole del suo stesso presidente: «​Siamo pronti a farci carico della ripresa e del rilancio del nostro territorio.  ​Con quest’ulteriore sforzo economico sul Bilancio 2020 raddoppiamo di fatto gli interventi a favore delle imprese rispetto a quanto stanziato inizialmente. È il nostro modo per dire alle imprese “Noi ci siamo”, per ridare fiducia al Sistema produttivo e permettere ai nostri imprenditori e al territorio di riprendere il cammino gettando lo sguardo oltre le macerie di questa terribile pandemia. Dopo aver varato, a inizio maggio, il bando da 3 milioni per il credito alle imprese tramite i Confidi, ora la Camera di Padova vuole aumentare la propria spinta sugli interventi promozionali, con altri 2 milioni inseriti nel preventivo. È un modo concreto, pragmatico per contribuire ad iniettare fiducia nelle nostre imprese così duramente colpite da questa emergenza. È vero: siamo in ginocchio, ma sapremo rialzarci e la Camera di Padova sarà l’ente di riferimento per la ripresa. Sebbene in questo primo biennio della nuova amministrazione abbiamo dovuto, e dovremo continuare, a navigare a vista tra mille difficoltà, porteremo i nostri interventi promozionali a superare la cifra di 10 milioni di euro. Le imprese ci chiedono aiuto. Noi rispondiamo così, perché riteniamo che questo Ente ​ possa e debba essere punto di riferimento istituzionale per garantire futuro e innovazione alle nostra economia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Investito in bicicletta dal rimorchio di un camion: 14enne in fin di vita

Torna su
PadovaOggi è in caricamento