menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centro commerciale al posto dell'ex Seminario, Ascom Padova: "Pronti a dare battaglia"

Il presidente Bertin: "Bene la mobilitazione, ma chi la chiede non è campione di credibilità"

L'Ascom di Padova è pronta a dare battaglia. Contro l'ennesima ipotesi di costruzione di un centro commerciale: questa volta l'area interessata sarebbe quella dell'ex seminario di Selvazzano Dentro.

CHIAMATA ALLA MOBILITAZIONE

"La 'chiamata alla mobilitazione' contro l'area dell'ex seminario che dovrebbe diventare centro commerciale e sottoscritta dal segretario del PD di Selvazzano, Antonio Santamaria, ci trova assolutamente favorevoli. Peccato che la credibilità di chi oggi scaglia la pietra non sia esattamente quella di chi è senza peccato". Il presidente dell'Ascom, Patrizio Bertin, ha imparato a diffidare delle prese di posizione contrarie alla grande distribuzione che, puntualmente, arrivano da parte di esponenti politici locali quando vanno all'opposizione magari dopo che con dichiarazioni e, soprattutto, con atti, avevano contribuito a dare il via libera a nuovi insediamenti commerciali quando erano maggioranza. "Ormai - continua il presidente dell'Ascom - siamo abituati a registrare gli accorati appelli in favore del piccolo commercio da parte di chi non amministra più, così come ci siamo abituati a constatare il voltafaccia di quanti, nostri compagni di cordata quando sono all'opposizione, saltano dall'altra parte della barricata appena diventano sindaco o assessori. In questo senso Due Carrare ci ha insegnato molto, ma di esempi potremmo farne in doppia cifra".

PENSIERO UNICO

Ciò che non cambia è l'atteggiamento dell'Ascom che continua, imperterrita, a contrastare una politica miope che sembra orientata a costruire o mega scatoloni (leggasi Due Carrare) consumando centinaia di migliaia di metri quadrati di territorio o ad effettuare recuperi monotematici nel senso che si pensa solo ed esclusivamente a centri commerciali. "Personalmente - aggiunge Bertin - ho definito "pensiero unico" questo atteggiamento assolutamente privo sia di fantasia che di prospettiva, per cui non ci resta che combatterlo confidando non solo nella mobilitazione, ormai quasi proverbiale, dei nostri associati ma, come è avvenuto a Due Carrare, anche di vasti strati della popolazione".

APPELLO AL VESCOVO CIPOLLA

Ma Bertin non si limita a distinguere il buon seme dalla zizzania. "Dispiace - commenta il presidente dell'Ascom - che anche la Curia, a suo tempo, abbia preferito una soluzione commerciale ad un utilizzo della proprietà più consono alla sua missione. Per cui, se è vero, come leggo, che il rogito non è ancora avvenuto, chiedo al vescovo Cipolla, che non ha responsabilità dal momento che la situazione di Selvazzano l'ha ereditata, di valutarla alla luce anche degli insegnamenti di Papa Francesco che nel suo "Laudato si'" richiama la bellezza del creato piuttosto che lo sfavillio di un centro commerciale". 

PRESA DI RESPONSABILITÀ

Insomma l'appello di Bertin è a 360 gradi e non può non investire anche l'attuale amministrazione Soranzo. "Perchè al di là delle posizioni attuali o pregresse - conclude - se veramente c'è il rischio che l'ex seminario si trasformi nell'ennesimo centro commerciale di consistenti dimensioni che, come abbiamo a più riprese dimostrato, aumenta i livelli di traffico, non crea posti di lavoro perchè fa chiudere i negozi di vicinato (e fa chiudere i centri commerciali della zona) e una volta chiusi i negozi apre la strada alla desertificazione e al degrado, servono una mobilitazione massiccia e una presa di responsabilità che deve andare oltre gli "atti dovuti". A Due Carrare, forse, succederà il miracolo che la mobilitazione generale ed il parere della Soprintendenza bloccheranno il mega centro, a Selvazzano vogliamo sperare che il progetto venga abbandonato. In caso contrario vorrà dire che torneremo a dare battaglia!"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento