Ascom: nasce ed è già on line il nuovo sito dei servizi dell'associazione

«Il nuovo sito – spiega Franco Pasqualetti, presidente di Ascom Servizi Spa – ha l’ambizione di poter presentare tutti i servizi pensati e “tagliati” su misura di ogni singola impresa»

Il portale www.ascomservizipadova.com è tutto nuovo ma la qualità di ciò che propone è ben nota alle migliaia di imprese che ad Ascom Servizi si rivolgono ogni giorno. Nonostante l’home page del nuovo portale metta subito i puntini sulle “i” ricordando che sono più di 40mila le ore di consulenza, più di 3mila le aziende e più di 7mila le persone che accedono ai servizi, l’offerta andava meglio strutturata e, soprattutto, meglio proposta nel suo complesso.

A misura delle imprese

«Il nuovo sito – spiega Franco Pasqualetti, presidente di Ascom Servizi Spa – ha l’ambizione di poter presentare tutti i servizi pensati e “tagliati” su misura di ogni singola impresa in un quadro di innovazione spinta senza perdere però di vista i valori e la professionalità che ci hanno  consentito di fidelizzare, nel Soprattutto dopo l’uscita dal lockdown serviva ridisegnare la mappa di ciò che, realmente, serve alle imprese. Ecco allora che la formazione diventa elemento strategico e poter contare su un’esperienza che porta ogni anno circa 2.500 imprese a frequentare un complessivo di 12mila ore di lezione è un bel biglietto da visita. Come un bel biglietto da visita è l’adesione alla strettissima attualità come testimoniano i quattro corsi rivolti all’utilizzo dei canali social, avviati giusto in questi giorni e del tutto gratuiti per gli aderenti agli Enti Bilaterali, su comunicazione empatica nel post-Covid, marketing e promozione del territorio, visual social marketing, delivery food e come rendere social la propria attività».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uso dei social

A proposito: l’utilizzo della rete sarà sempre più questione dirimente. «Già prima del blocco causato dal virus – segnala Marco Italiano, vicedirettore di Ascom Servizi – l’uso dei social appariva in costante crescita. Si pensi, solo per fare un esempio, al fatto che un cittadino su quattro usa abitualmente lo smartphone per fare acquisti e un imprenditore su due è ormai indissolubilmente legato al digitale». Questo non significa che i servizi tradizionali siano stati definitivamente archiviati, anzi (tanto per dare un’idea, il portale enumera il consistente elenco di scadenze fiscali), ma significa che le imprese, soprattutto in questa fase, devono confrontarsi con scenari nuovi. Non sempre con contezza della situazione. «E’ il caso del welfare – riflette il presidente dell’Ascom Confcommercio, Patrizio Bertin – che nonostante veda nel 64% delle imprese che lo hanno attivato un aumento della produttività, rimane confinato in non più del 30% del totale imprese».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto tornando a casa, diciottenne Padovano perde la vita

  • Caccia senza licenza e in giorno di silenzio venatorio: denunciato 71enne

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • Coronavirus, Zaia: «Stiamo iniziando a entrare nel vivo della battaglia»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento