menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ascom in piazza contro le tasse "Comuni killer assoldati da Stato"

L'associazione giovedì mattina a Padova ha inscenato una parodia di protesta rivistando il gioco televisivo dei pacchi, dentro a ognuno c'erano le imposte a carico degli imprenditori, nel mirino in particolare l'Iva

"I Comuni sono ormai diventati dei killer assoldati dallo Stato per raccimolare denaro", non usa mezzi termini il direttore generale dell'Ascom di Padova Federico Barbierato, giovedì mattina a Padova in piazza Garibaldi per protestare, attraverso una parodia del gioco televisivo dei pacchi ribattezzato "Affari nostri", contro le tasse imposte agli imprenditori dalla capitale e dagli enti locali. Nel mirino dell'associazione in particolare l'aumento dell'Iva.

AUMENTO DELL'IVA L'Ascom dichiara lo stato di agitazione

"STATO MATRIOSKA". "Questo è uno Stato "matrioska" che nasconde tasse dentro ad altre tasse - ha dichiarato Barbierato - Speriamo solo che la manovrina di oggi non si riveli un'altra matrioska altrimenti saremo pronti a nuove manifestazioni". Durante la rivisitazione del gioco di Raiuno ideato dall'Ascom, al posto dei premi dentro i pacchi c'erano le imposte che deve sopportare un imprenditore. Dieci pacchi per Irpef, Ires, Irap, Iva, Imu, Accise, Tares, Bollo sui conti deposito, Imposta di registro, Service tax e altro, a dimostrazione di quanto sia alta la pressione fiscale "nell'Italia di pacchi". E ad ogni tassa una simulazione di quanto l'imposta pesi sulle casse di un imprenditore. "Il pacco più grande degli ultimi tempi è l'Iva - ha continuato Barbierato - una tassa diabolica perché penalizza le famiglie e che non aumenterà il gettito ma solo l'evasione e il numero delle imprese che saranno costrette a chiudere".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento