Ascom: "Turismo di Padova depotenziato": nel mirino lo sfratto degli autobus a piazza Rabin

La preoccupazione dell'Ascom, oltre al disagio dei turisti, è che autisti contrari possano fare del contromarketing nei confronti della destinazione Padova soprattutto in vista della ripresa della stagione

“Forse non sarebbe male se la città, intesa nel suo complesso, si rendesse conto che Padova vive anche di turismo”.

DISAGI. Ironizza il presidente dell’Ascom, Patrizio Bertin, ma in verità c’è ben poco da ridere sull’avvio del cantiere in piazza Rabin (ex Foro Boario) ed il conseguente “sfratto” operato ai danni dei bus turistici. I quali, da qualche giorno a questa parte, vengono “dirottati” su piazzale Boschetti con evidenti disagi per i turisti che magari vengono anche fatti scendere nei pressi ma poi sono spesso invitati dagli autisti a raggiungere il pullman a piedi. “Purtroppo – continua il presidente dell’Ascom che si fa interprete del disagio di tutte le categorie del turismo che si riconoscono nell’associazione – l’assenza di spazi alternativi nei pressi delle basiliche del Santo e di Santa Giustina e del Prato della Valle rappresentano un serio handicap per il nostro turismo che rischia di essere condizionato, in negativo, da un fattore rilevante come può essere il parcheggio dei pullman”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CONTROMARKETING. La preoccupazione dell’Ascom, oltre al disagio dei turisti, è che autisti contrari possano fare del contromarketing nei confronti della destinazione Padova soprattutto in vista della ripresa della stagione e, in prospettiva non troppo lontana, della festa patronale con evidenti ricadute negative su alberghi, ristoranti, guide turistiche, agenzie. “Abbiamo avuto comunicazione dall’Ufficio Turismo – continua Bertin – che il Comune ha approntato dei correttivi, quali la destinazione a senso unico di via 58° Fanteria e la destinazione a park per i bus nel tratto iniziale della via stessa”.

LA RICHIESTA. Verrebbe da dire: meglio che niente. “Ma non è sufficiente – aggiunge il presidente dell’Ascom – e così abbiamo pensato di coinvolgere il commissario straordinario perché si faccia interprete presso il Ministero della Difesa per un utilizzo temporaneo, fino a mantenimento del cantiere di piazza Rabin, del parcheggio della Caserma Salomone”. Una proposta che, se accolta, avrebbe il pregio di “depotenziare” un fattore di disagio che rischia di mettere in difficoltà un turismo cittadino che, con fatica, cerca di uscire dall’anonimato per proporsi come fattore di sviluppo dell’intera economia locale.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto tornando a casa, diciottenne Padovano perde la vita

  • Caccia senza licenza e in giorno di silenzio venatorio: denunciato 71enne

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • Coronavirus, Zaia: «Stiamo iniziando a entrare nel vivo della battaglia»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento